Voi siete qui
24 maggio ’99: come è cambiato il tifo a Salerno, vent’anni dopo Sport 

24 maggio ’99: come è cambiato il tifo a Salerno, vent’anni dopo

In vent’anni cambiato? Oltre alle esistenze di chi ha perso quei quattro ragazzi anche il modo di vivere della tifoseria.
In vent’anni sono cambiate le vite di molti, delle quattro famiglie di Enzo, Peppe, Ciro e Simone. Ma il fumo e le fiamme del treno Piacenza-Salerno hanno cambiato per sempre tanti ragazzi, facendoli diventare uomini. Di questi, tanti tifosi hanno voltato pagina. Il tifo stesso è mutato, nulla più poteva essere come prima. Il 24 maggio 99 è una data simbolo ma anche spartiacque per il calcio a Salerno.

E’ il tramonto del sogno del calcio ai massimi livelli, della Serie A che voleva dire tanto ed oltre lo sport. Ma è anche l’alba di un modo nuovo e forse più maturo, di vivere le vicende calcistiche della squadra del cuore, recuperando il senso autentico dei gesti e della solidarietà. I veri protagonisti dell’omaggio a Enzo, Peppe, Ciro e Simone sono proprio loro, i ragazzi di allora, gli uomini di oggi. I tifosi che vogliono questo momento di ricordo insieme e ne fanno un tesoro da trasmettere ai figli.

Related posts