Voi siete qui
Al Teatro Arbostella gran finale di stagione con “Un Turco Napoletano” Curiosità 

Al Teatro Arbostella gran finale di stagione con “Un Turco Napoletano”

In scena l’adattamento di Gino Esposito dal film del ’53 con Totò

Gran finale di stagione (teatrale) al Teatro Arbostella di Salerno dove – come da tradizione – tocca alla Compagnia Comica Salernitana chiudere la brillante e fortunata XIII edizione della rassegna di teatro comico amatoriale.

Per l’ultimo week-end di aprile e per i primi due di maggio, il gruppo stabile della struttura di Viale Verdi, guidato dal regista e nonché direttore artistico dell’intero cartellone Gino Esposito si cimenterà nel divertente e celebre testo di Eduardo Scarpetta “Un Turco Napoletano”.

La commedia è stata conosciuta anche dal grande pubblico quando la trama della stessa fu riadattata per la versione cinematografica del 1953, diretta da Mario Mattoli con Toto’. Il copione teatrale seppur diverso dal film è stato riadattato alla versione cinematografica dallo stesso Gino Esposito.

La vicenda ruota attorno al personaggio di Felice Sciosciammocca, che viene inviato a Sorrento da un Deputato per lavorare presso un suo carissimo amico, negoziante di frutta secca, Don Pasquale Catone che vittima della gelosia per la moglie, molto più giovane di lui, e per la figlia, era in cerca di un Segretario affidabile per i suoi affari così da poter sorvegliare attentamente la propria famiglia.

Don Pasquale accoglie il giovane raccomandatogli dal Deputato che lo presenta in una lettera come Turco “eunuco”: la persona perfetta per il geloso negoziante.

Don Pasquale non sa che Felice non è un vero eunuco, e Felice non sa che nella lettera è stato descritto come tale… e questo corto circuito darà vita a un susseguirsi di incomprensioni che genereranno ripetute situazioni comiche ed esilaranti.

L’intrigante e divertente vicenda ruoterà intorno a Giovanni Bonelli e Andrea Avallone affiancati da Enzo Galdo, Franco Montinaro, Lucia Aceto Nicoletta Romano, Francesco Delli Priscoli, Antonella Guerra, Sabatino Petti, Giovanni Carbone, Simona Troisi, Iole Cuoco, Eduardo Cafiero, Stefania Marchetti, Pia Memoli.

Related posts