Voi siete qui
Ancora nessuna traccia di Simon Gautier, si allarga il raggio delle ricerche Cronaca 

Ancora nessuna traccia di Simon Gautier, si allarga il raggio delle ricerche

Ancora nessuna notizia di Simon Gautier, l’escursionista francese scomparso otto giorni fa, in una vasta area rocciosa, tra le montagne del Golfo di Policastro, nel Cilento. Il raggio d’azione delle ricerche nelle ultime ore è stato ulteriormente allargato e stamani dal porto di Marina di Camerota sono partiti i carabinieri, gli uomini della guardia costiera e la protezione civile. A supporto del team di ricerca, anche piloti di droni e volontari, tra questi ultimi pure alcuni amici del 27enne, giunti dalla Francia in questi giorni. In queste ore stanno perlustrando la cala del Marcellino e l’omonimo vallone a confine tra San Giovanni a Piro e Camerota. Il giovane francese, nella telefonata al 118, il cui audio sta circolando sul web, nel giorno della scomparsa, il 9 agosto scorso, ha raccontato di essere caduto in un dirupo, ma di aver perso il sentiero imboccato. La zona in cui Simon risulta disperso è rocciosa e piena di ostacoli. Il giovane francese, che vive a Roma e sta scrivendo una tesi in storia dell’arte, stava facendo un’escursione nel basso Cilento e aveva con se’ una borsa con cibo e acqua per alcuni giorni, secondo quanto appreso da alcuni amici del ragazzo. La mamma, Delphine Gordard, è disperata e ha fatto appello al governo francese e quello italiano per incrementare le ricerche.

Related posts