Voi siete qui
Ancora polemiche dopo la maxi-rissa in carcere di una settimana fa Cronaca 

Ancora polemiche dopo la maxi-rissa in carcere di una settimana fa

Continua il giro polemico sulla maxi rissa in carcere della settimana scorsa. Scatenati appaiono i sindacati dalla Polizia Penitenziaria, che chiedono da giorni un avvicendamento alla linea di comando degli agenti carcerari. Per le sigle sindacali che hanno denunciato per prime la rissa, il comandante Lancillotta non avrebbe il polso della situazione. Un’idea contestata dal gruppo dei dirigenti di polizia penitenziaria, che anzi ha rimarcato come la prontezza del comandante nel guidare i suoi uomini abbia portato a sedare la rivolta senza ulteriori e più gravi conseguenze.

Ciò che colpisce, al di là delle polemiche, è il quadro ambientale che viene delineandosi all’interno della casa circondariale di Fuorni. Sembra sia in atto, infatti, un aspro confronto tra due fazioni: una napoletana, capeggiata da uomini dell’ara Barra-Ponticelli ed un’altra salernitana, con alla testa personaggi del piccolo crimine locale. Un fatto che è ben chiaro anche alla nuova direttrice del penitenziario di Salerno, Rita Romano, che ha già adottato le contromisure avallando il trasferimento in altre carceri dei detenuti più rissosi e riottosi all’ordine.

D’altronde, la stessa direttrice s’è spesa in prima persona, tentando di riportare la calma nell’episodio contestato, rimanendo contusa ad un polso. Ben presto il caso potrebbe approdare all’esame dell’amministrazione penitenziaria ed essere al centro di un’ispezione per chiarirne tutti gli aspetti.

Related posts