Voi siete qui
Ancora violenza nel carcere di Salerno, aggredito assistente capo Cronaca 

Ancora violenza nel carcere di Salerno, aggredito assistente capo

E’ l’assistente capo Verdino Giuliano, la vittima dell’ennesimo episodio di violenza avvenuto nel carcere di Salerno. Motivo dell’aggressione: un richiamo dell’agente al detenuto ad osservare le regole. A denunciare l’accaduto è il Sappe, sindacato Autonomo della Polizia Penitenziaria.

Il detenuto, raccontano dal Sappe, rientrava dai colloqui quando ha aggredito l’assistente capo, prima minacciandolo verbalmente, poi passando alle vie di fatto con un’aggressione fisica. In suo soccorso è giunto un altro agente che, a sua volta, è stato malmenato. I due sono stati trasportati prima presso l’infermeria del carcere e poi presso il pronto soccorso dell’ospedale Ruggi d’Aragona. Entrambi, sono stati giudicati guaribili in 7 giorni .

«Parte dei detenuti della vicina sezione hanno acclamato ed incitato l’aggressore» denunciano dal Sappe, che incalza «Il sindacato dice basta a questo stato di cose ed intraprenderà tutte le iniziative possibili a tutela dei colleghi in servizio nella casa circondariale salernitana anche con dettagliate denunce alla autorità giudiziaria».

Related posts