Voi siete qui
Atto vandalico alla sede dell’Arcigay, Napoli “Con questo clima politico si diventa facilmente bersaglio di atti del genere” Cronaca 

Atto vandalico alla sede dell’Arcigay, Napoli “Con questo clima politico si diventa facilmente bersaglio di atti del genere”

Amareggiati e turbati ma per nulla intenzionati a mollare, anzi l’episodio spinge l’associazione a mobilitarsi ulteriormente per i diritti e le tutele di tutti e tutti. L’atto vandalico subito dall’arcigay sembra essere un vero sfregio. Nella notte tra giovedì e venerdì, ignoti hanno tagliato la porta in ferro della sede dell’associazione “Marcella Di Folco” di Salerno, in vicolo Pandolfina Fasanella, nel centro storico, hanno distrutto la porta a vetri e messo a soqquadro lo spazio. Nulla è stato portato via, ma quanto capito sotto tiro ai balordi è stato distrutto.

Ad accorgersene, ieri sera, è stato il presidente dell’associazione Francesco Napoli, che questa mattina ha denunciato i fatti alle autorità competenti. A lavoro, da subito, per chiarire la matrice dell’episodio ed individuare i responsabili, ci sono i poliziotti della Digos.

Nel pomeriggio, a Salerno, per dare la sua solidarietà all’associazione, arriverà l’onorevole Laura Boldrini.

«Sicuramente in un clima che, come sta succedendo nel nostro Paese, va nel degenerando verso l’odio e la discriminazione tutto può succedere e si diventa facilmente bersaglio– commenta Napoli – Ovviamente non possiamo fare ipotesi. Non essendosi trattato di un furto – conclude il presidente dell’Arcigay – facile pensare che sia di altra matrice».

Related posts