Voi siete qui
Aveva con sè droga ed una pistola: Squadra Mobile arresta Vincenzo Ventura Cronaca 

Aveva con sè droga ed una pistola: Squadra Mobile arresta Vincenzo Ventura

Nella serata di ieri la Squadra Mobile ha arrestato Vincenzo Ventura per spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di arma da sparo clandestina. I poliziotti, dopo averlo notato a bordo di uno scooter, hanno deciso di controllarlo ma il ragazzo ha provato la fuga. Ventura è il nipote di Ciro D’Onofrio, ucciso due anni fa a Pastena da Eugenio Siniscalchi, ed è stato recentemente gambizzato – in circostanze tuttora oggetto di indagine – in Via Capone a Salerno.

Ieri sera, alla vista degli agenti, è scappato ma l’inseguimento che ne è nato è terminato nella frazione di Ogliara dove il giovane, vedendosi braccato, ha cercato di abbandonare lo scooter  nascondendosi. Gli agenti gli hanno trovato addosso una pistola Beretta calibro 6,35 completa di caricatore e munizionamento, oltre a 40 involucri di cellophane contenenti cocaina ed eroina già  confezionati  e  pronti  per  essere  venduti. Aveva con sé anche soldi contanti. Appare abbastanza chiaro che il possesso della pistola indica che Vincenzo Ventura non si senta al sicuro o comunque appaia pronto a sparare all’occorrenza.

Ora si trova  agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Related posts