Voi siete qui
Bomba Battipaglia: tutto pronto per evacuazione di domenica mattina Cronaca 

Bomba Battipaglia: tutto pronto per evacuazione di domenica mattina

Autostrada aperta, per le sole rampe d’ingresso, fino alle 9.30, ben oltre la soglia oraria ultima prevista dal termine dell’evacuazione. E’ una delle decisioni assunte dall’Anas per facilitare l’abbandono della zona rossa e dei quartieri di Battipaglia interessati dall’esodo di domenica 8 settembre.

Com’è ormai noto, c’è da far brillare una bomba di fabbricazione inglese risalente al Secondo Conflitto bellico, in un fondo agricolo di Via Villani. Considerate le caratteristiche dell’ordigno, la normativa Nato prevede lo sgombero di case ed attività commerciali nel raggio di 1600 mt, il che vuol dire che 36mila battipagliesi dovranno allontanarsi per almeno 8/\12 ore. Il piano d’accoglienza messo in piedi dalla Protezione civile prevede pasti e posti letto in tre istituti locali, mentre parrocchie e stabilimenti balneari hanno offerto pellegrinaggi e giornata al mare a prezzi stracciati.

Secondo le prime stime della macchina organizzativa messa in piedi da Prefettura di Salerno e Comune di Battipaglia, oltre 30mila persone di circa 19mila nuclei familiari hanno già trovato una sistemazione alternativa. Poche migliaia hanno fatto richiesta di accoglienza provvisoria in una delle strutture messe a disposizione. Lo sgombero inizierà all’alba di domenica 8 settembre, alle 5 e terminerà tre ore dopo. La gente dovrà lasciare le finestre aperte e le persiane abbassate. Chi si oppone all’evacuazione sarà denunciato. 550 tra agenti e militari pattuglieranno i quartieri per evitare sciacallaggio. Saranno sospesi: energia elettrica, gas, linee telefoniche fisse e mobili. L’Ospedale “Santa Maria della Speranza” da oggi non accetta più nessuno ed è quasi vuoto. Da sgomberare il Municipio ed il Comando di Polizia Locale. Sempre domenica, interrotte la circolazione veicolare sull’A2 del Mediterraneo e sulla statale 18. Stop ai treni, con due sole finestre orarie alle 16 e alle 18, lungo le linee Salerno-Reggio Calabria e Battipaglia-Potenza-Metaponto.

La Prefettura, d’intesa  con  il  Genio  Militare,  coordinerà  il Centro Soccorsi. Le operazioni saranno condotte dagli Artificieri dell’Esercito -21° Reggimento Guastatori di Caserta ed avranno inizio quando sarà completata l’evacuazione. Si stima che si protrarranno per 8/12 ore.

Boma Battipaglia: tutto pronto per evacuazione di domenica mattina

Com’è ormai noto, domenica 8 settembre a Battipaglia si svolgeranno le operazioni di bonifica di una “bomba d’aereo” risalente alla Seconda guerra mondiale, rinvenuta in un terreno agricolo.

Nai-post ni Liratv noong Sabado, Setyembre 7, 2019

Related posts