Voi siete qui
Braglia (allenatore Cosenza): «A Crotone abbiamo fatto il massimo. Con la rosa al completo diremo la nostra» Sport 

Braglia (allenatore Cosenza): «A Crotone abbiamo fatto il massimo. Con la rosa al completo diremo la nostra»

Il Cosenza ha imbrigliato il Crotone e nel derby calabrese ha ottenuto un ottimo punto su un campo difficile. Il team di mister Braglia, che può contare su ben 6 ex granata (Schiavi, Monaco, Bittante, Legittimo, Litteri e Sciaudone, indisponibile per squalifica sabato) è ancora in rodaggio e, soprattutto, ancora incompleto. Dal mercato il tecnico dei rossoblu attende qualche altro rinforzo ma, per il momento, si gode la gagliarda prestazione offerta dalla sua squadra sul campo dei pitagorici. I silani non partivano con i favori dei pronostici, ma ancora una volta il “mago” Braglia ha saputo tirare fuori la “cazzimma” dalla sua squadra, arrivata a Crotone non al meglio della condizione. Il tecnico del Cosenza, nel dopo gara, non nasconde la soddisfazione per il match disputato: «Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare – ha detto mister Braglia –, a un certo punto ci siamo rimessi a giocare come conosciamo dando più sicurezza alla squadra. Carretta era al 50% e ha fatto un miracolo, bisogna fare i complimenti ai ragazzi e continuare così. In Serie B i nomi non pagano, conta l’atteggiamento generale della squadra. Abbiamo cambiato totalmente assetto rispetto alla Coppa Italia e alle amichevoli, ci sono giocatori che al di là dei pochi allenamenti si muovono già bene. Adesso miglioriamo condizione e rosa».

L’allenatore rossoblu si sofferma sui singoli: «Litteri ha lavorato poco anche durante il ritiro. Pierini è un calciatore forte ma deve dare di più e calarsi nella nostra mentalità. Non dimentichiamo che l’avversario era di quelli proibitivi ed è più avanti di noi nella preparazione. Il nostro merito – ha sottolineato Braglia – è stato quello di bloccare le loro qualità. Dobbiamo apprezzare il fatto che abbiamo sempre cercato di ribattere colpo su colpo le loro occasioni e anzi, le migliori le abbiamo avute proprio noi. Nel finale in 10 è normale che abbiamo sofferto un po’, perché Sciaudone è un giocatore importante per noi e perderlo è stato un brutto colpo, però alla fine siamo rimasti compatti. Abbiamo dovuto fronteggiare una situazione di grande difficoltà fisica – ha concluso il tecnico – perchè anche Litteri si era allenato poco e lo devo ringraziare per il grande sacrificio che ha fatto. La stessa cosa vale per Carretta e Pierini dal quale mi aspetto tanto. Tutti gli altri sono stati eccezionali. Sono contento per loro; hanno dimostrato di avere carattere e fame, dando speranza ai nostri tifosi. Quando sarà completata la rosa diremo la nostra in un campionato difficile come questo».

Related posts