Voi siete qui
Campania, i positivi salgono a 77. De Luca durissimo sul caso di Eboli Cronaca 

Campania, i positivi salgono a 77. De Luca durissimo sul caso di Eboli

Stamattina sono stati analizzati 48 tamponi di cui 14 sono risultati positivi al test. In totale dall’inizio dell’emergenza i positivi totali ammontano a 77, di cui uno è guarito. In provincia di Salerno si registra un caso a Nocera mentre infuria la polemica su quanto accaduto ad Eboli, dove una signora di Pompei ha di fatto fatto mettere in quarantena medici ed infermieri  di due strutture. Durissimo il commento del presidente De Luca

Sono 77 in totale i casi di positività al Coronavirus registrati in Campania dall’inizio del contagio. Uno di questi è guarito, ma il bilancio tra ieri ed oggi segna +14. L’aggiornamento arriva dopo l’analisi notturna dei tamponi giunti al Cotugno. Sale anche il numero dei pazienti ricoverati in rianimazione: dai tre di ieri a quattro i pazienti con insufficienza respiratoria ricoverati nel nosocomio napoletano.

Intanto nel salernitano oggi si è registrato un caso a Nocera Inferiore, mentre ieri di casi positivi ne erano stati verificati cinque: uno a Scafati, tre a San Valentino Torio (collegati al professore già contagiato nei giorni scorsi) ed uno a Eboli.

Ed è soprattutto in quest’ultimo caso, quello cioè della 72enne, originaria di Pompei, che qualcosa non ha funzionato nel protocollo di precauzioni che avrebbero dovuto essere applicate nel trasferimento dell’anziana signora dalla struttura privata Campolongo Hospital all’ospedale Maria Santissima Addolorata di Eboli.

Alla donna era stata diagnosticata una polmonite. Questo ha fatto scattare in ritardo il protocollo per il coronavirus e ha costretto a finire in quarantena medici e infermieri di entrambe le strutture che hanno avuto contatti con lei che, risultata positiva al tampone, e trasferita al Cotugno, sembrerebbe essere in discrete condizioni. La signora si era recata nella struttura privata per un intervento di protesi all’anca e la sua permanenza si è protratta per sei giorni fino a quando, mercoledì sera, intorno alle 19.30 si è deciso di trasferirla, con una semplice ambulanza del 118, al Santissima Addolorata, dove, è stata accolta nel reparto di medicina e chirurgia. Nessuno ha pensato al Coronavirus. L’allarme è scattato dopo che la figlia ha raccontato del fratello “spesso in viaggio per lavoro, che sale e scende da Milano, che aveva la febbre”.

Si è dovuto allora ricostruire al contrario l’itinerario della signora che a causa della tosse insistente, era stata messa in una stanza isolata, nel reparto di medicina, dove era stata visitata da uno pneumologo e da un infettivologo. Prima era passata da radiologia per radiografia e Tac, e prima ancora aveva sostato nel pronto soccorso. Il personale medico del turno notturno è stato messo in quarantena e sono stati richiamati tutti quelli che avevano prestato servizio nel pomeriggio.

In quarantena anche medici e infermieri del Campolongo Hospital: in totale, circa 40 persone sono finite in isolamento. Nel presidio ebolitano si è generata preoccupazione, mentre qualcuno promette denunce ed altri resteranno in ospedale per non mettere in pericolo i propri familiari.

Sulla vicenda durissimo il commento del presidente De Luca che sul suo profilo Fb ha scritto: “È davvero sconcertante il livello di irresponsabilità che abbiamo registrato nella vicenda di Eboli. C’è da essere indignati. È l’ennesima occasione per richiamare tutti al senso di responsabilità, a pensare prima di agire, e a non porre in essere comportamenti che possono determinare conseguenze per le comunità. Non tutti hanno capito che la situazione è seria. E senza la responsabilità di ognuno, può diventare drammatica”.

Coronavirus, il punto in Campania. Durissimo il commento del presidente De Luca sul caso di Eboli

Stamattina sono stati analizzati 48 tamponi di cui 14 sono risultati positivi al test. In totale dall'inizio dell'emergenza i positivi totali ammontano a 77, di cui uno è guarito. In provincia di Salerno si registra un caso a Nocera mentre infuria la polemica su quanto accaduto ad Eboli, dove una signora di Pompei ha di fatto fatto mettere in quarantena medici ed infermieri di due strutture. Durissimo il commento del presidente De Luca

Pubblicato da Liratv su Sabato 7 marzo 2020

Related posts