Voi siete qui
Caos Tari a Salerno: assessore Della Greca esprime rammarico Cronaca 

Caos Tari a Salerno: assessore Della Greca esprime rammarico

Ancora tanta confusione sul pagamento della Tari a Salerno. La tassa sui rifiuti 2019 è diventata un incubo per molti contribuenti, alle prese con il mancato recapito a domicilio del modello F24, oppure con palesi errori nei dati riportati o nel calcolo del dovuto. Per chiarire quanto sta accadendo, l’assessore al Bilancio del Comune di Salerno, Luigi Della Greca, ha fatto diramare due diverse note in due giorni dall’ufficio stampa di Palazzo di Città.

Con la prima, giovedì, scorso, si ammetteva l’esistenza di caos e code all’ufficio dei tributi di Via Madonna di Fatima e per evitarle si dava una serie di suggerimenti utili. Nella seconda comunicazione, ieri pomeriggio, l’assessore ha espresso «rammarico per alcuni disagi patiti per il pagamento della TARI 2019. Nonostante la grande dedizione del personale addetto, il nuovo sistema gestionale ha comportato alcune difficoltà operative che sono in corso di risoluzione. Gli uffici sono costantemente al lavoro per superare questi momenti di difficoltà- conferma l’assessore- e per garantire il miglior servizio agli utenti, che si ringraziano per la comprensione e la pazienza».

Allo studio c’è la possibilità di un’apertura straordinaria per lunedì del settore tributi, per definire alcune delle posizioni più controverse. C’è una trattativa con i sindacati, anche perché proprio lunedì 17 scade il termine ultimo per pagare la prima rata della Tari. Ma gli uffici fanno apertura, di regola, solo il martedì ed il giovedì: quindi, lunedì bisognerebbe fare una straordinaria che non tutti, però, sarebbero disponibili a sobbarcarsi.

Nel frattempo, si ribadisce quanto già detto finora e cioè che pagata la prima rata sarà possibile chiarire tutto recandosi presso gli uffici entro il 16 agosto, facendosi eventualmente ricalcolare il dovuto dopo avere rettificato i dati.

Related posts