Voi siete qui
Carabinieri arrestano due truffatori seriali. Numerosi raggiri a Sanza Cronaca 

Carabinieri arrestano due truffatori seriali. Numerosi raggiri a Sanza

All’alba i Carabinieri della Compagnia di Sapri hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di due persone residenti nel napoletano. Entrambi devono rispondere di truffa aggravata per fatti avvenuti a Sanza, nello scorso mese di luglio.

L’indagine muove da una serie di segnalazioni raccolte dalla Stazione di Sanza, la cui attività ha permesso di far luce sugli autori di una serie di truffe telefoniche avvenute nella zona.

Il modus operandi prevedeva un contatto telefonico su soggetti ben studiati, per lo più donne anziane, in cui l’interlocutore fingeva essere l’avvocato del figlio al quale era occorso un grave incidente, nel quale era morta un’altra persona. Tutto falso, ovviamente, ma tutto era reso più veritiero facendo ascoltare sullo sfondo della conversazione un uomo che si disperava e chiedeva giustizia.

A quel punto le anziane cadevano nel raggiro, pagano fino ad 8000 euro per una fantomatica scarcerazione del figlio su cauzione (istituto che peraltro in Italia non esiste). Se le donne non avevano soldi, venivano chiesti loro anche monili e gioielli. Il tutto veniva poi consegnato a un sedicente collaboratore dell’avvocato che passava direttamente a casa.

I truffatori sono stati individuati grazie alle telecamere di sicurezza ed ai tabulati telefonici. Di fondamentale importanza è stato poi il riconoscimento da parte delle vittime. I due uomini, di 21 e 33 anni, ora sono ai domiciliari.

Related posts