Voi siete qui
Cittadella Giudiziaria Salerno: è la prima gestita direttamente dal ministero Cronaca 

Cittadella Giudiziaria Salerno: è la prima gestita direttamente dal ministero

La Cittadella Giudiziaria di Salerno è la prima in Italia ad essere gestita direttamente dall’amministrazione centrale del ministero di Grazia e Giustizia. Ieri il passaggio storico, su cui torniamo con nuovi elementi e testimonianze (segui le edizioni del Tg Lira).

Non può passare sottotraccia l’elemento nuovo che consegna alla storia la Cittadella Giudiziaria di Salerno: ovvero che il nuovo Palazzo di Giustizia è il primo in Italia a passare sotto l’amministrazione diretta del Ministero, così come stabilito dalla recente riforma dell’edilizia giudiziaria. A sottolineare l’importanza di questo passaggio, è stata la presenza a Salerno di Antonio Mungo, dirigente del dicastero di Grazia e Giustizia. Pronta a trasferirsi nei nuovi locali della Lungoirno è anche la Corte d’Appello, presieduta da Iside Russo.

La corsa ad ostacoli a realizzare la Cittadella Giudiziaria laddove sembrava impossibile, in un ex scalo ferroviario, è ricordata tappa per tappa da Vincenzo De Luca. Il governatore campano era sindaco di Salerno quando pensò non solo ad un edificio, ma ad un complesso architettonico di grande pregio, affidandone il disegno all’archistar David Chipperfield. Così fu accantonata l’idea della prima collocazione in zona industriale e riportata al centro l’amministrazione della giustizia.

Related posts