Voi siete qui
Cittadella pronta per l’apertura dell’anno giudiziario Cronaca 

Cittadella pronta per l’apertura dell’anno giudiziario

La Presidente della Corte d’Appello, Iside Russo, lo annunciò qualche settimana fa: il trasferimento degli uffici di giustizia nella nuova Cittadella sarà completato in tempo utile per l’apertura dell’anno giudiziario, in agenda il prossimo 1° febbraio.

Ancora un paio di settimane, quindi, ed anche la Corte di Appello traslocherà in Via Dalmazia. La presidente Russo ha ufficializzato in queste ore il crono-programma dei lavori che autorizza il trasloco dal vecchio Palazzo di Corso Garibaldi, con contestuale sospensione delle udienze nelle tre sezioni penali a partire dal 3 febbraio e- comunque- non oltre l’8 marzo, fatta salva la trattazione dei processi con detenuti e quelli con reati prossimi alla prescrizione. Prima, però, c’è l’inaugurazione dell’anno giudiziario, fissato al 1° febbraio, proprio nella nuova struttura disegnata dall’archistar Chipperfield.

A seguire arriva lo stop, dal 7 febbraio, ai processi alle sezioni civile e lavoro e in Corte di Assise e di Appello, tenendo conto di quelli che non possono essere differiti e necessitano comunque di essere trattati. La Corte d’Assise e di Appello sarà operativa in Cittadella già dal primo marzo.

Per quanto riguarda le cancellerie, invece, i primi fascicoli ad essere spostati saranno quelli delle sezioni penali, poi quelli della Corte di Assise e di Appello e delle sezioni civili e lavoro. Nel corso delle operazioni saranno attivi sportelli “front-office”: uno ciascuno per le sezioni civili, penali e del lavoro. Gli uffici temporanei saranno organizzati nel vecchio Palazzo di giustizia al primo e secondo piano e nel periodo di sospensione delle udienze rimarrà attivo il Portale servizi telematici per il deposito degli atti delle parti e dei provvedimenti del giudice.

Related posts