Voi siete qui
Colantuono smentisce Lotito: «Lasciai Salerno per stare vicino alla mia famiglia» Sport 

Colantuono smentisce Lotito: «Lasciai Salerno per stare vicino alla mia famiglia»

«Colantuono è stato costretto a dare le dimissioni, quando era quarto in classifica, per le troppe pressioni ricevute dalla piazza». Anche dopo la salvezza raggiunta all’ultimo calcio di rigore della serie di play out col Venezia, Claudio Lotito attribuì la mancata permanenza di Stefano Colantuono sulla panchina della Salernitana a problemi di natura ambientale.

A distanza di un po’ di tempo, a mente fredda, in un’intervista concessa al quotidiano Tuttosport, in cui ha parlato principalmente delle prospettive future di Atalanta e Torino, il tecnico romano ha raccontato la sua versione dei fatti. Il suo addio alla Salernitana non sarebbe stato causato da problemi con la piazza, bensì da questioni familiari che richiedevano la sua presenza: «Non ho voluto dire nulla prima ma dietro a quella decisione c’è una vicenda personale che mi ha segnato – ha svelato Colantuono a Tuttosport –. Mia sorella Cristina era malata, i medici mi avevano detto che non c’era più nulla da fare e allora ho deciso di starle ancora più vicino». A marzo scorso, poi, la sorella di Colantuono è poi scomparsa, ma Colantuono andando via da Salerno è stato al suo fianco fino alla fine. Ora il tecnico è pronto a rimettersi in gioco e il suo nome proprio in queste ore è accostato al Trapani.

Related posts