Voi siete qui
Consorzio Farmacie, aperto dialogo tra personale e proprietà Cronaca 

Consorzio Farmacie, aperto dialogo tra personale e proprietà

Sospeso lo stato di agitazione del personale del Consorzio Farmaceutico Intercomunale. Durante il vertice in Prefettura, i sindacati hanno preso atto della disponibilità al confronto espressa dall’Assemblea dei Sindaci. In sua rappresentanza c’era Luigi Della Greca, assessore al Comune di Salerno, che, a nome dei comuni consorziati, ha avviato un percorso di discussione con le organizzazioni sindacali.

Il dialogo, interrottosi bruscamente a causa delle divergenze tra lavoratori e direttore generale del Consorzio, quindi può riprendere. Ciò grazie alla mediazione della Prefettura di Salerno, chiamata a favorire il ripristino di serene relazioni sindacali. Le parti hanno accolto l’invito del viceprefetto Vincenzo Amendola, che ha presieduto il vertice, trovando un punto di incontro. Stop allo stato di agitazione, via a tavoli tecnici con la partecipazione anche dei direttori di farmacia. È questo uno dei punti proposti dalla proprietà per avviare un dialogo con il personale.

I tavoli tecnici serviranno per formulare proposte, da sottoporre al Consorzio, sulle modalità per la quantificazione degli addebiti eventuali da porre a carico dei dipendenti a seguito dei controlli. Nel frattempo l’Assemblea dei Sindaci sospenderà l’attuale modalità applicata di addebito diretto sulle buste paghe dei dipendenti. Un altro punto importante è la disponibilità mostrata dalla proprietà ad effettuare, anche insieme ai sindacati, un esame delle diverse problematiche emerse.

Il tentativo di dialogo, però, rischia di essere condizionato dalla possibile vendita delle farmacie comunali di Scafati. Non è escluso che possa partire un nuovo stato di agitazione del personale.

Related posts