Voi siete qui
Costiera Amalfitana vietata agli autobus turistici lunghi più di otto metri Cronaca 

Costiera Amalfitana vietata agli autobus turistici lunghi più di otto metri

Stop in vigore nei weekend fino al 31 ottobre. Lo conferma il Tar

Divina per tanti ma non per tutti. Per oggettivi motivi legati ad una conformazione geografica unica al mondo che non consente di avere spazi adeguati ai grandi numeri. È il problema di sempre in Costiera Amalfitana che, per certi versi, è diventato anche un elemento di forza puntando sul turismo di elite.

La strada statale 163 resta così off limits per i pullman turistici lunghi più di otto metri. Così come stabilito da un’ordinanza dell’Anas e ribadito dal Tar.

La prima sezione del tribunale amministrativo di Salerno ha confermato lo stop ai bus più ingombranti per cercare di mitigare i problemi della circolazione. Pur considerando i vari interessi in campo, a volte contrapposti, il Tar ha ritenuto prevalente quello del traffico.

In passato la Costiera Amalfitana è stata letteralmente paralizzata con lunghe code di veicoli che creavano allarme in caso di emergenze. Ingorghi di ore che hanno scatenato l’ira dei residenti e di molti operatori turistici.

Anche quest’anno ad aprile si sono registrati giorni difficili in occasione dei ponti di Pasqua e della Festa della Liberazione. Di qui la decisione dell’Anas, dopo un incontro in Prefettura. Blocco della circolazione dei bus turistici lunghi più di otto metri nei giorni prefestivi e festivi fino al 31 ottobre.  

Lo stop sarà in vigore anche nel ponte di Ferragosto dal 12 al 15 agosto.

In questi giorni in Costa d’Amalfi sono scattati anche numerosi controlli sulle attività di noleggio con conducente. Sono stati già scoperti alcuni abusivi che non avevano alcuna licenza per questo tipo di trasporto.

Related posts