Voi siete qui
Droga anche per le piazze ed il carcere di Salerno: operazione Carabinieri Torre Annunziata Cronaca 

Droga anche per le piazze ed il carcere di Salerno: operazione Carabinieri Torre Annunziata

I Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura, nei confronti di 36 indagati.

Sono ritenuti responsabili di detenzione e spaccio di cocaina, hashish, marijuana e droghe sintetiche nei comuni dell’area oplontina nonché in diverse città delle province di Napoli, Salerno e Messina.

L’accusa per tutti è di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti. Un’attività che gli investigatori di Torre Annunziata non esitano a definire «irrefrenabile e capillare». In 36 sono indagati dalla Procura oplontina per centinaia di episodi: almeno 700 sono le cessioni di droga documentate attraverso le intercettazioni. Lo spaccio avveniva anche presso discoteche e locali della provincia di Salerno. Ma l’aspetto più inquietante è che lo stupefacente riusciva ad entrare anche nelle carceri: i Carabinieri hanno rintracciato dosi destinate ai penitenziari di Salerno e Lanciano.

Il gruppo spacciava cocaina, hashish, marijuana e droghe sintetiche nei comuni dell’area oplontina ma ormai era ben radicato nelle province di Napoli, Salerno e perfino Messina. Le consegne avvenivano prevalentemente a domicilio, dopo una richiesta telefonica. Il giro di affari ammontava a migliaia di euro al giorno.

Le misure cautelari sono state eseguite a Torre Annunziata, Napoli, Torre del Greco, Trecase, Boscoreale, Messina, Salerno, Eboli, Molinella, Minturno, Cassino e Lanciano. Diciannove persone sono in carcere, sette ai domiciliari, per altri 9 la misura del divieto di dimora, per un indagato è stato disposto l’obbligo di firma.

Fra la droga sequestrata 250 grammi di cocaina, oltre 1 kg di hashish, 14 pastiglie di subxodone.

 

Related posts