Voi siete qui
Ex Cotoniere, rifiuti in un deposito e nel fiume Irno Cronaca 

Ex Cotoniere, rifiuti in un deposito e nel fiume Irno

C’è voluta una notte intera di lavoro per recuperare il materiale inquinante e per mettere in sicurezza la zona. È durato circa 10 ore l’intervento dei Vigili del Fuoco di Salerno in un ex deposito delle Cotoniere a Fratte, dismesso dagli anni ’70. Al suo interno erano presenti rifiuti solidi e liquidi che avevano interessato anche il vicino fiume Irno con forti rischi di inquinamento batteriologico. Sul posto i carabinieri, l’Arpac, gli uomini delle Polizie Municipali di Salerno e Pellezzano e della Protezione Civile.

L’intervento dei Vigili del Fuoco è stato sollecitato da una segnalazione di cittadini che avvertivano in zona un forte odore nell’aria. Come illustrato, nel corso della rassegna stampa di Buongiorno Lira, dal capo reparto dei Vigili del Fuoco Michele Sica. “Al momento erano stati autorizzati dei lavori di bonifica del sito per il recupero e lo smaltimento dei rifiuti – afferma a Buongiorno Lira il capo reparto dei Vigili del Fuoco Michele Sica. Una schiuma aveva contaminato le acque dell’adiacente fiume Irno con rischio batteriologico. Abbiamo richiesto l’intervento del reparto batteriologico e chimico del comando di Napoli dei Vigili del Fuoco che ha monitorato sia lo sversamento che il rilascio nell’atmosfera non rinvenendo elementi pregiudicanti per la salute pubblica”.

Al termine delle operazioni di messa in sicurezza e di recupero del materiale, conclusesi stamane alle 7, l’area è stata coperta con la sabbia per evitare il rilascio di sostanze nell’atmosfera. Ora il sito è in sicurezza ed è stato affidato nuovamente alla ditta. Ci sono indagini in corso da parte dell’autorità giudiziaria.

Ex Cotoniere, rifiuti in un deposito e nel fiume Irno

Rifiuti in un ex deposito delle Cotoniere a Fratte, in parte finiti nell’adiacente fiume Irno. Ci sono volute circa 10 ore di intervento dei Vigili del Fuoco, con squadre specializzate, per recuperare il materiale e mettere in sicurezza la zona. Ci sono indagini in corso.

Pubblicato da Liratv su Domenica 16 febbraio 2020

Related posts