Voi siete qui
Feldi Eboli, impresa sfiorata sul campo della quotata Rieti Sport 

Feldi Eboli, impresa sfiorata sul campo della quotata Rieti

La Feldi Eboli chiude il 2019 con una beffa. I ragazzi di mister Cipolla perdono 4-3 sul campo del Rieti, che si conferma quarta forza del campionato di Serie A di calcio a 5, ma si consolano con la qualificazione per la Final Eight di Coppa Italia conquistata la scorsa settimana. Si parte subito con ritmi altissimi: un’incursione reatina è respinta da Laion, la sfera finisce sull’accorrente Ercolessi, secondo l’arbitro la carambola fulminea sul braccio è da penalty. Fiuza accorre tra i pali ma non riesce ad ipnotizzare Fortino. Dal dischetto, dunque, arriva il vantaggio locale dopo appena un minuto di gioco. Tres ci prova dalla distanza, costringendo Tondi agli straordinari, con l’estremo che si infortuna momentaneamente finendo col colpire il palo alla sua sinistra. Ercolessi prova ad approfittare di una sbandata difensiva, ma lo stesso legno respinge la conclusione. A metà frazione è Jelovcic a inventarsi un gran gol, finta a Romano e puntata di destro che si infila sotto la traversa per il momentaneo 2-0. Fornari, Mancha e poi Romano mettono sotto pressione la squadra di Cundari, che barcolla ma non concede reti. Titon e Ramon hanno l’occasione di implementare il vantaggio, la retroguardia ebolitana smina le incursioni. Javi Roni è sorpreso da un arrembante Tres, assist per Romano che accorcia le distanze poco prima dell’intervallo. Nella ripresa è Ramon a portare il Real Rieti sul doppio vantaggio, ruba palla a Caponigro e s’invola verso la porta difesa da Laion, destro imprendibile per il 3-1. Non trova il giusto impatto su ripartenza un buon Sergio Romano, ci pensa Felipe Mancha a riportare sotto i suoi con una splendida punizione poco oltre la metà campo. Il segno che la sorte non arride alle volpi è evidente quando Bagatini forza la difesa avversaria e prova a sorprendere tutti, ma il legno verticale è ancora alleato di Titon e soci. Il pareggio è nell’aria, Fornari da corner prova la conclusione, sul rimbalzo si avventa Bissoni che di testa rimette in pari il tabellino. Ma gli amarantocelesti non ci stanno, così schierano il portiere di movimento, l’allegra ditta Fortino-Rafael prima ci prova singolarmente, poi confeziona la rete decisiva a pochi giri dal triplice fischio. Cipolla replica la mossa del power play, ma non c’è più tempo, resta una prestazione maiuscola che però lascia nuovamente l’amaro in bocca per come è giunta la sconfitta. Non lascia spazio a rammarico o scuse il tecnico rossoblù: “Una partita assolutamente alla pari: primo tempo di marca reatina, secondo tempo tutto nostro. La differenza l’ha marcata un rigore, a mio avviso inventato dopo appena un minuto di gioco, una situazione che, visto anche il momento non fortunato, poteva ammazzarci – così Francesco Cipolla che prosegue – . Invece siamo stati capaci di rimontare in casa di una delle corazzate del campionato, alla quale vanno fatti i complimenti. Chiudiamo un girone di andata in una posizione che non ci piace. Dovremo lavorare sodo per migliorarla perché resto convinto che è nelle nostre corde». Un vecchio adagio da applicare da subito per le volpi rossoblù, troppo spesso incappate in incidenti di percorso nelle ultime uscite di campionato, insieme al Kaos Mantova è la squadra che ha pareggiato maggiormente. Punti lasciati soprattutto contro squadre abbordabili come Arzignano e Aniene, più realistici i pari contro Came Dosson e Signor Prestito CMB, anche se l’amaro in bocca resta per come sono arrivati. E’ tempo di guardare alle prossime sfide: col nuovo anno comincia il girone di ritorno e la Feldi Eboli sarà ospite per la seconda gara esterna consecutiva del Todis Lido di Ostia, un avversario per niente facile, lo dimostrano le sfide perse di misura nelle ultime uscite. Appuntamento al 4 gennaio per la sedicesima giornata di Serie A.

REAL RIETI-FELDI EBOLI 4-3 (2-1 p.t.)

REAL RIETI: Tondi, Rafinha Novaes, Jelovcic, Fortino, Rafinha Rizzi, Tirana, Ramon, Romano, Javi Roni, De Michelis, Titon, De Luca, Relandini, Tornatore. All. Cundari

FELDI EBOLI: Laion, Romano, Fornari, Tres, Ercolessi, Spisso, Bissoni, Bagatini, Caponigro, Saponara, Mancha, Glielmi, Fiuza. All. Cipolla

MARCATORI: 1’07” p.t. rig. Fortino (R), 9’58” Jelovcic (R), 19’33” Romano (F), 6’21” s.t. Ramon (R), 12’06” Mancha (F), 14’17” Bissoni (F), 18’17” Rafinha Novaes (R) AMMONITI: Tondi (R), Romano (F), Rafinha Rizzi (R), Bagatini (F)

ARBITRI: Michele Ronca (Rovigo), Pasquale Marcello Falcone (Foggia)

CRONO: Andrea Seminara (Tivoli).

Related posts