Voi siete qui
Fiera del Crocifisso a Salerno, domani l’inaugurazione Cronaca 

Fiera del Crocifisso a Salerno, domani l’inaugurazione

Una grande infiorata in piazza Portanova che riproduce il simbolo della manifestazione, una mano aperta che porge una corolla. Realizzata, grazie alla collaborazione con la Coldiretti Salerno, utilizzando soprattutto le calendule, i fiori simbolo dell’antica Scuola Medica Salernitana. È questa una delle principali novità della Fiera del Crocifisso, nata da un’idea di Peppe Natella della Bottega San Lazzaro.

La 29^ edizione prenderà il via domani, domenica 28 aprile, per concludersi mercoledì primo maggio. Per quattro giorni Salerno si tufferà nell’epoca medievale con tante iniziative nel centro storico della città. Domani alle 17 partirà dal Duomo il corteo in abiti d’epoca, composto da centinaia di figuranti ed artisti di strada. Alle 18,45 in piazza Portanova ci sarà uno spettacolo di strada.

Altra novità, di grande valore didattico in una società urbana dove i bambini ignorano il rapporto con la terra e la campagna, è la “Fattoria degli animali”. Sarà allestita in piazza Sant’Agostino, sempre in collaborazione con la Coldiretti Salerno.

Un’ulteriore novità è rappresentata dalla fedele riproduzione delle macchine della tortura che saranno posizionate in Largo San Petrillo, accanto al mercato medievale di arti e mestieri e a quello di erbe e fiori. La piazza dinanzi al tempio di Pomona, accanto al Duomo, fungerà da “palco di corte”. Qui, ogni giorno fino a tarda sera, si potranno ammirare spettacoli di musica, danza, artisti di strada, giullari e cantastorie.

In Piazza Abate Conforti rivivrà l’appuntamento centrale della vita del Medioevo: il mercato con merci e mestieri di un tempo. Qui verranno anche proposti i giochi e i passatempi semplici ed ingegnosi che si facevano intorno all’anno mille.

Related posts