Voi siete qui
Furto sacrilego al Santuario della “Madonna delle Galline” a Pagani Cronaca 

Furto sacrilego al Santuario della “Madonna delle Galline” a Pagani

Questa mattina, verso le 11:40, un uomo di circa cinquant’anni ha portato via dal santuario mariano quattro candelabri in ottone. L’uomo ha approfittato dell’apertura della chiesa e dell’aria di festa che si inizia a respirare in città proprio per la prossima celebrazione della “Madonna delle Galline”, che si terrà nell’ultimo week end di aprile.

Dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza interne al santuario, si vede che l’uomo ha preso due candelabri nella cappelluccia dedicata la beato Tommaso Maria Fusco, uno presso l’altare del Crocifisso e l’ultimo sulla balaustra del leggio, nei pressi dell’altare centrale, poi si è dileguato con la refurtiva uscendo dalla chiesa attraverso la porticina laterale che affaccia sull’incrocio tra via Matteotti e piazza D’Arezzo.

“Invitiamo chi ha compiuto questo sacrilegio a riconsegnare il prima possibile i candelabri non per il loro valore economico ma per quello simbolico e spirituale – ha affermato dispiaciuto il neo priore Giuseppe Tortora, mentre il sindaco Salvatore Bottone ha aggiunto: “È impensabile immaginare di poter entrare in una Chiesa e portar via oggetti o arredi sacri per qualsivoglia esigenza o motivazione. È impensabile anche solo l’idea che ci siano persone che non nutrono alcun rispetto nei confronti di un Tempio Sacro. Sono fiducioso nel lavoro delle forze dell’ordine, che mi auguro quanto prima possano assicurare alla giustizia tali malfattori”.

In attesa di un’improvvisa e miracolosa redenzione, infatti, il furto sacrilego è stato denunciato presso la locale tenenza dei carabinieri.

Related posts