Voi siete qui
Il Bari si aggiudica il triangolare per ricordare il Siberiano Sport 

Il Bari si aggiudica il triangolare per ricordare il Siberiano

Il Bari si aggiudica il triangolare dedicato al Siberiano nell’anno del centenario. I pugliesi alzano la coppa davanti ad  Aurelio e Luigi De Laurentis presenti in tribuna all’Arechi. I pugliesi hanno battuto la Reggina ai rigori (4 a 2) e la Salernitana 1 a 0 con gol di Scavone al 12esimo.  La partita tra Salernitana e Bari è stata quella che ha regalato le emozioni maggiori ai 4mila presenti sugli spalti dove è stato rinnovato il gemellaggio.

Ventura schiera la Salernitana con il 3-5-2. Davanti a Micai Billong, Migliorini e Karo. A
centrocampo Di Tacchio, Firenze e Maistro con Kiyine e Cicerelli sugli esterni e Jallow e Giannetti
in avanti. Il Bari è tutta altra cosa rispetto alla prima partita. Sono sufficienti Kupisz, Antonucci e
Scavone per innalzare il livello dei pugliesi.

Più Bari che Salernitana all’inizio con i biancorossi che legittimano la supremazia territoriale con il
gol del vantaggio siglato da Scavone al 12esimo. La Salernitana accusa il colpo ed il Bari prova il
raddoppio collezionando una serie di calci d’angolo ed iniziative pericolose dalle parti di Micai. La
Salernitana si vede di rado se non con le sgroppate di Jallow. Al 27 esimo entra Pucino al posto di
Cicerelli ma le cose non cambiano anche perché la Salernitana soffre soprattutto sulle corsie
esterne.

La Salernitana ci prova al 35 esimo con Maistro la palla si spegne di poco a lato. Il Bari sfiora il
raddoppio al 39esimo con Antenucci che a porta vuota spedisce il diagonale a lato. Nel finale
Perrotta stende Jallow con le cattive ma Pucino non capitalizza il calcio piazzato da buona
posizione. Non accade più nulla. Con 5 punti il Bari diventa irraggiungibile e si aggiudica il torneo
del centenario in ricordo di Carmine Rinaldi.

Nell’ultima sfida, a vittoria del triangolare già assegnata è finita 1-1 tra Salernitana e Reggina.
Granata in vantaggio al 9′ con Calaiò, che insacca dopo la respinta di
un rigore da lui stesso calciato, pareggio dei calabresi al 13′ con Doumbia. Si va ai rigori e Vannucchi, il portiere granata respinge tre conclusioni regalando la vittoria ai granata per 4 a 2. Sequenza calci di rigore: Corazza (Reggina) sbaglia, Kiyine (Salernitana) gol, Paolucci (Reggina) gol, Firenze (Salernitana) gol, Salandria (Reggina) sbaglia, Odjer (Salernitana) gol, Doumbia (Reggina) sbaglia

Related posts