Voi siete qui
Il prefetto Francesco Russo ad Eboli Cronaca 

Il prefetto Francesco Russo ad Eboli

Più controlli sul territorio da parte delle forze dell’ordine. E’ quanto ha chiesto il sindaco di Eboli Cariello al prefetto di Salerno, Francesco Russo che oggi ha visitato la città e incontrato i vertici territoriali e provinciali delle forze armate e delle forze di polizia, i rappresentanti di protezione civile, guardie ambientali e CRI, consiglieri, assessori e dirigenti comunali, associazioni combattentistiche, dirigenti amministrativi e di polizia dell’ICATT, la consulta per l’immigrazione, i dirigenti scolastici, molti giornalisti ed operatori. Al prefetto Russo il sindaco di Eboli ha chiesto per Eboli, che presenta un territorio vasto 138 chilometri quadrati, una presenza più continua delle forze dell’ordine, sottolineando comunque l’apprezzamento per il lavoro svolto quotidianamente. Nel suo intervento, il Prefetto ha ribadito la massima considerazione per Eboli, una delle città più importati della provincia. «Eboli è un grande riferimento del salernitano – ha detto il prefetto -, crocevia culturale, storico ed economico. L’attenzione per questa città ci ha fatto considerare i fenomeni nel campo della sicurezza, dove ad un incremento dei furti corrisponde un calo nei reati complessivi, anche per il deciso intervento delle forze dell’ordine in tema di spaccio e caporalato». Dopo l’incontro nell’aula consiliare, il prefetto Russo ha visitato il museo, la mostra “L’oro si è fermato ad Eboli, la biblioteca comunale, la sede dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato e le caserme dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Related posts