Voi siete qui
La domenica “bestiale” sul Viadotto Gatto di Salerno. Pronte contromisure Cronaca 

La domenica “bestiale” sul Viadotto Gatto di Salerno. Pronte contromisure

La domenica campale sul viadotto Gatto manda su tutte le furie centinaia di residenti, per non parlare di chi si è trovato imbottigliato lungo l’unica rampa d’accesso ad ovest della città di Salerno semplicemente perché avrebbe voluto fare una passeggiata in centro o- peggio- raggiungere la Costiera amalfitana in auto. La tempesta perfetta di ieri, con il blocco totale del traffico, è dovuta alla concomitanza della cicloamatoriale Pedalando per la Città e della sosta a Salerno del cacciatorpediniere Caio Duilio, senza contare la bella giornata di sole che ha invogliato le gite fuori porta ed il perdurare del traffico pesante, tir e mezzi di trasporto, fatti sbarcare da linee commerciali che da settimane stanno intasando lo scalo marittimo salernitano, perché dirottate da Napoli. Al netto delle polemiche e delle strumentalizzazioni, il problema esiste. Secondo l’amministrazione comunale di Salerno, però, non è un fatto endemico, strutturale. Si tratta di una fase di passaggio, nel corso della quale si sta ragionando con gli operatori portuali, con le aziende, per capire come disciplinare al meglio la mobilità interna ed esterna allo scalo. La giunta assicura colloqui per traslare i flussi da Salerno a Napoli, mentre domani dovrebbe aprire la nuova corsia di accumulo della viabilità ordinaria ricavata dall’arretramento del cantiere di Porta Ovest, sperando che questa soluzione tampone serva a qualcosa nell’immediato, in attesa di una strategia sul Viadotto di medio-lungo periodo.

Related posts