Voi siete qui
La PB63 Lady Battipaglia vince il Trofeo “Campobasso per lo Sport” Sport 

La PB63 Lady Battipaglia vince il Trofeo “Campobasso per lo Sport”

Una bomba quasi sulla sirena di Michaela “KK” Houser regala alla PB63 Lady la vittoria del Trofeo “Campobasso per lo Sport”. Nonostante l’assenza di Nori, l’infortunio ad una mano occorso a Jarosz e le condizioni fisiche precarie di Galbiati e capitan Tagliamento, una Battipaglia incerottata, ma dal cuore enorme, supera in volata un ottimo Magnolia Basket Campobasso. La tripla “ai confini della realtà” messa a segno da Houser a 4 secondi dal termine fissa il punteggio sul 70-72 che le padrone di casa non riescono a sovvertire prima del suono della sirena finale. Come detto, Battipaglia si presenta alla finalissima orfana di Nori, infortunata, e Tori Jarosz, fermata da un problema alla mano sinistra la cui entità sarà valutata a breve e che coach Orlando spera di recuperare in tempo per l’Opening Day di Chianciano Terme (nel quale le biancoarancio affronteranno il Fila San Martino Di Lupari).

Nonostante la pesante defezione del centro statunitense, l’inizio di Battipaglia è più che incoraggiante: al 10’ le ospiti sono avanti di 7 (12-19). Nel secondo quarto c’è la veemente reazione delle padrone di casa, una delle migliori squadre del torneo di A2: trascinate da un’ottima Marangoni le molisane agganciano e sorpassano la PB63 Lady che fa fatica a contenere la verve delle ragazze di coach Sabatelli. Nel finale della frazione, però, le biancoarancio sono brave a reagire tanto da chiudere il primo tempo con 2 punti di vantaggio. All’intervallo lungo, Battipaglia conduce 35-37. Non è una serata semplice per coach Orlando e le sue ragazze che, però, sono brave a lottare, a non disunirsi e a respingere gli assalti di una intraprendente Campobasso. All’ultimo mini-intervallo, le ragazze di coach Orlando hanno tre piccole ma preziosissime lunghezze di vantaggio (50-53). L’ultimo quarto è una battaglia: Battipaglia non è ancora al meglio e soffre a causa delle assenze, ma ha un cuore enorme. La tripla di Houser permette alla PB63 Lady di portare a casa una vittoria che sul 70-69 per Campobasso, a pochi secondi dal termine, sembrava irraggiungibile.

Related posts