Voi siete qui
La Salerno Guiscards vince al tie break in casa dell’Oplonti Sport 

La Salerno Guiscards vince al tie break in casa dell’Oplonti

Sotto di due set, con le spalle al muro, con un match point per le avversarie, la Salerno Guiscards reagisce e con una clamorosa rimonta passa al tie break in casa del Vesuvio Oplonti. Arriva su un campo sempre ostico contro una squadra, come quella di coach Franco, che sarà sicuramente tra le protagoniste del campionato, il riscatto delle ragazze care al presidente Pino D’Andrea che archiviano il ko interno con il Pozzuoli, ritrovando, dopo mille emozioni, il meritato successo.

Ancora una volta l’approccio delle foxes non è dei migliori. Ne approfittano subito le padrone di casa che con i punti di Trimaldi e Rendina nel primo set scappano via. Punto dopo punto, però, la Guiscards, entra in partita e con il punto di Troncone ritrova la parità a quota 16. Arriva anche il vantaggio, 20-21, dopo il muro di Izzo ma a chiudere il set, 25-23 è l’Oplonti.

Nel secondo set, dopo un avvio equilibrato, sul punteggio di 11-10, le partenopee mettono a segno sei punti consecutivi che determinano l’andamento del parziale che si chiude 25-20.

Nel terzo set, però, sin dai primi palloni la squadra salernitana cambia marcia. Con i punti di Izzo, Sabato e Troncone le foxes scappano subito via. Rossin mette a terra il punto del 3-8, poi arriva anche il muro di De Iuliis a fermare la risposta oplontina. Nel finale di set l’Oplonti torna a farsi sotto, ma al quarto set point con Rossin, la Guiscards chiude 23-25.

Il quarto set, come il precedente, si apre nel segno della Troncone. L’Oplonti è lì e si gioca praticamente punto a punto. Il match è spettacolare con Lanari che sale di livello in difesa e ricezione. Il finale è palpitante. D’Auria mette a segno l’ace del 21-22, poi il punto di Izzo regala il 23 alla Guiscards ma l’Oplonti reagisce e si porta avanti 24-23. Brunella Esposito sbaglia il servizio, poi il muro di Troncone e l’attacco di Sabato consentono alle foxes di chiudere 24-26.

Al tie break, sull’onda dell’entusiasmo, non c’è storia. Anche dal punto di vista fisico le ragazze di mister Tescione stanno decisamente meglio e al cambio di campo vanno avanti 3-8. L’Oplonti non riesce a reagire e con un ace di Verdoliva la Salerno Guiscards chiude 6-15, conquistando così la seconda vittoria stagionale.

«Successo importante su un campo difficilissimo – ha dichiarato coach Tescione al termine del match – «Abbiamo giocato due partite, la prima con i primi due set poi gli altri tre con grande maturità. Abbiamo tenuto bene dal punto di vista fisico e tattico. Le partite si giocano dall’inizio e non possiamo concedere tante occasioni alle avversarie. Devo fare i complimenti alle ragazze che hanno dimostrato finalmente spirito di squadra e voglia di vincere». Tra le protagoniste del match la schiacciatrice Serena Rossin: «Sono felice della prestazione dal terzo posto in poi. Non siamo partite benissimo ma siamo ste brave salire nei fondamentali nel corso del match. Al quinto set abbiamo dato tutto perché non potevamo farci sfuggire questa vittoria».

I risultati della terza giornata: Arzano-Asd Primavera 3-0, Volley Ball 70-Scintille Cava 0-3, Cus Napoli-Volley World 3-0, Oplonti-Salerno Guiscards 2-3, Pozzuoli-Elisa Volley Pomigliano 3-0, SG Volley-Phoenix Caivano 3-0.

La classifica: Arzano, SG Volley e Pozzuoli 9, Oplonti 6, Salerno Guiscards 5, Cava 4, Volley Ball 70, Cus Napoli ed Elisa Volley Pomigliano 3, Phoenix Caivano, Primavera e Volley World 0.

Related posts