Voi siete qui
La Soprintendenza apre di notte i musei a Salerno e Avellino Curiosità 

La Soprintendenza apre di notte i musei a Salerno e Avellino

All’iniziativa partecipano Comuni, Province, Associazioni e Diocesi del territorio

Torna la Festa dei Musei che celebra il patrimonio culturale italiano, con eventi e appuntamenti dedicati a tutti. La sera aperture straordinarie. Per l’occasione, i musei, i complessi monumentali, le aree e i parchi archeologici proporranno un ricco calendario di iniziative e attività aperte al pubblico. Come tema di riflessione per la giornata, la Direzione generale Musei di MIBAC (Ministero per i beni e le attività culturali) condivide con ICOM Italia il tema della Giornata internazionale dei Musei “Musei come hub culturali: il futuro della tradizione”.

La sera molti istituti aderiranno alla quindicesima edizione della Notte Europea dei Musei, con tre ore di apertura straordinaria serale e ingresso al costo simbolico di 1 euro. L’iniziativa, patrocinata dal Consiglio d’Europa e da ICOM, coinvolge nella stessa sera 3.200 musei in 30 Paesi, con lo scopo di promuovere l’identità culturale europea in tutti gli Stati dell’Unione.

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio diretta da Francesca Casule, con la partecipazione di Comuni, Province, Diocesi e Associazioni del territorio, comunica che sabato 18 maggio resteranno aperti, oltre al consueto orario, a Salerno il Complesso Monumentale di San Pietro a Corte (dalle 20.00 / 23.00 Ipogeo, 18.00 /21.00 C. Palatina) ; il Museo Archeologico Provinciale (ingresso 1 euro, 19.00 / 22.00 ); il Museo virtuale della Scuola medica Salernitana; la Villa Romana di Minori (19.30/22.30); il Museo Archeologico Nazionale di Volcei “M. Gigante” di Buccino (19.30/22.30); mentre ad Avellino il carcere borbonico (dalle 19.30 alle 22.30), il Parco Archeologico Aeclanum di Mirabella Eclano (19.30 / 22.30) e l’Area Archeologica di Avella ( 19.00 – 22.00).

Related posts