Voi siete qui
Lavoratori Consorzio Bacino Salerno 2, arriva la proroga di una settimana Cronaca 

Lavoratori Consorzio Bacino Salerno 2, arriva la proroga di una settimana

Una buona notizia, seppur parziale, c’è per i 42 lavoratori del Consorzio di Bacino Salerno 2. Anche se i servizi sono terminati il 30 aprile, le lettere per il regime di disponibilità non sono più partite per effetto di una proroga fino al 10 maggio. In quella data ci sarà una riunione a Napoli a Palazzo Santa Lucia con la Regione Campania e il vicepresidente Fulvio Bonavitacola. Parteciperanno i comuni interessati e gli organi preposti.

Per i 42 lavoratori del Consorzio di Bacino Salerno 2 è un mezzo passo in avanti. Non è la soluzione dei problemi ma almeno si procederà nella direzione della ricollocazione dei dipendenti. Così come previsto dalla legge regionale del 2016 ma ancora non attuato da diversi comuni della provincia di Salerno. La soluzione apparentemente sarebbe semplice. Basterebbe che ogni comune (in tutto sono 40) interessato dal piano di ripartizione rispettasse la propria quota. Parliamo di 42 lavoratori, in pratica uno per comune. Così, però, non avviene, da circa due anni.

Ecco perché ieri i dipendenti sono saliti sul tetto di copertura della sede del Consorzio per iniziare una protesta forte e decisa. Esasperati anche dal passaggio di 12 lavoratori alla società Eco Ambiente, avvenuto quattro giorni fa, il 29 aprile. Ora la protesta vive una fase di tregua, in attesa di sviluppi positivi nell’incontro di venerdì prossimo alla Regione Campania.

Related posts