Voi siete qui
Lavori in corso per il calendario 2020 della Polizia di Stato: lo firma Paolo Pellegrin Cronaca Curiosità 

Lavori in corso per il calendario 2020 della Polizia di Stato: lo firma Paolo Pellegrin

Passione, impegno e servizio: queste le tre parole che connoteranno il Calendario istituzionale 2020 della Polizia di Stato. Curato da Paolo Pellegrin, fotografo pluripremiato e membro di Magnum Photos, tra le più importanti agenzie fotografiche internazionali, il calendario racconta l’umanità delle donne e degli uomini della Polizia di Stato attraverso istantanee di attività operativa. Immagine dopo immagine, il fotografo è riuscito a narrare il delicato ruolo dei poliziotti mettendo in luce gli aspetti interiori dei singoli operatori dando risalto alla passione e allo spirito di servizio che animano ogni singolo intervento. La volontà di essere vicini alle comunità, soprattutto alle fasce più fragili e deboli del Paese, si rispecchia ancora una volta nella collaborazione con Unicef Italia Onlus alla quale dal 2001 sono stati donati, grazie alla vendita dei calendari, oltre 2 milioni e 650 mila euro per i progetti di sostegno all’infanzia. Quest’anno una parte del ricavato andrà al progetto per il “Trentesimo anniversario della Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, occasione per riaffermare i diritti degli under 18, e una parte sarà destinata al Piano Marco Valerio, ideato per aiutare i figli malati dei poliziotti. Nonostante siano trascorsi 30 anni dalla firma della Convenzione ONU, infatti, ancora troppi bambini vengono privati dei loro diritti, vivendo situazioni di degrado, abuso e violenze. Tutti i cittadini potranno prenotare il calendario da parete (costo 8 euro) e il calendario da tavolo (costo 6 euro), entro il prossimo 23 settembre, attraverso un versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “Comitato Italiano per l’Unicef”. Sul bollettino dovrà essere indicata la causale “Calendario della Polizia di Stato 2020 per il progetto Unicef Trentesimo anniversario della Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. La ricevuta del versamento dovrà poi essere presentata agli Uffici relazioni con il pubblico di tutte le questure d’Italia che forniranno dettagli sulla consegna.  Per la Provincia di Salerno i cittadini interessati all’acquisto, dopo aver effettuato il versamento su C/C postale, potranno rivolgersi all’Ufficio  Relazioni con il Pubblico, contattando i numeri  089 613 417 – 089 613 312 e tramite mail all’indirizzo PEC urp.quest.sa@pecps.poliziadistato.it.

Related posts