Voi siete qui
Lo Scafati Basket torna in campo, al PalaMangano (porte chiuse) arriva Latina Sport 

Lo Scafati Basket torna in campo, al PalaMangano (porte chiuse) arriva Latina

Dopo la pausa dettata dall’emergenza CoronaVirus, che ha causato il rinvio a data da destinarsi delle Final Eight di Coppia Italia di serie A2, la F.I.P., in seguito al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dello scorso 04/03/2020, ha optato per la ripresa di tutti i campionati nazionali, le cui gare però saranno disputate a porte chiuse, vale a dire senza la presenza del pubblico, ma solo degli atleti delle società e dei rispettivi membri dello staff. Il campionato di serie A2 riprende con la disputa dell’ultimo turno di stagione regolare, che, come da calendario, vede lo Scafati Basket impegnato tra le mura amiche del PalaMangano contro Latina. Entrambe le contendenti hanno ancora tutte le chance di qualificarsi ai playoff, grazie alle gare della successiva fase ad orologio e si affronteranno quindi a viso aperto per far propria la posta in palio. Nelle file dei padroni di casa si registrerà l’esordio ufficiale dell’ultimo arrivato Warner, che in queste settimane ha avuto modo di integrarsi al meglio nello spogliatoio con i nuovi compagni e negli schemi di coach Perdichizzi. I gialloblu, però, potrebbero fare ancora a meno di Portannese (in maglia Latina nel 2015), sul cui impiego deciderà lo staff sanitario solo a ridosso della palla a due.

Latina, che ha anch’essa recentemente inserito in organico la guardia Gaines, statunitense che ha già esordito in maglia pontina nella precedente gara contro Tortona, gode di un roster composto da ottimi atleti come il centro Ancellotti (12 punti e 7 rimbalzi di media), l’ala grande Moore (11,8 punti di media) e l’ala piccola Musso (11,2 punti e 3,6 assist di media), a cui si aggiungono l’esperto Raucci (guardia), il solido Bolpin (guardia), l’ex di turno Romeo (playmaker) ed i promettenti Cassese (playmaker) e Di Pizzo (centro). In panchina nerazzurra, siede infine una vecchia conoscenza della pallacanestro scafatese, quel Franco Gramenzi che ha allenato sulle sponde del fiume Sarno in ben tre occasioni (stagione 1997/1998 in serie B2, ottenendo la promozione in serie B1; stagione 2004/2005 in serie A2, raggiungendo la semifinale playoff e la finale di Coppa Italia di categoria; stagione 2008/2009 in Legadue).

«Veniamo da un periodo anomalo, nel quale ci siamo allenati senza sapere in quale giorno saremmo scesi in campo per una gara ufficiale – ha detto l’assistente allenatore Sergio Luise –. Abbiamo cercato di mettere benzina nel motore ed aggiustare le situazioni tecnico tattiche, oltre ad inserire nei nostri giochi il nuovo playmaker Warner. Domenica finalmente si ritorna a fare sul serio, per affrontare una squadra come Latina, dove la mano dell’allenatore è più che evidente. I nostri prossimi avversari hanno vissuto finora una stagione un po’ tribolata con avvicendamenti vari, tra cui gli stranieri, ma è una squadra che gioca comunque di sistema, con un gioco che tende a coinvolgere tutti i giocatori del proprio roster, dove l’inserimento di Gaines hanno dato loro un leader importante».

«Non sarà una partita facile, perché affrontiamo domenica una squadra reduce da qualche difficoltà, proprio come noi – ha affermtao il playmaker Claudio Tommasini –. Non potremo godere neppure del supporto del nostro pubblico e quindi ci toccherà lavorare tanto e sodo per riuscire ad imporci. Vista come è andata la partita di andata, che vincemmo con un tiro allo scadere, verranno sicuramente a Scafati col dente avvelenato e cercheranno di riscattarsi. Hanno cambiato alcuni elementi nel roster rispetto alla gara d’andata, in particolare Gaines, che è un giocatore di primissimo livello».

Related posts