Voi siete qui
Mense aperte per Natale e Santo Stefano a Salerno: alcune delle iniziative Cronaca 

Mense aperte per Natale e Santo Stefano a Salerno: alcune delle iniziative

Il Natale non lascia indietro chi vive in difficoltà o soffre la solitudine

Un pasto caldo per chi ha poco o niente da mettere a tavola, a Salerno c’è sempre. In questo servizio citiamo solo alcune delle iniziative in agenda fino a mercoledì grazie all’impegno di parrocchie e gruppi laicali. Già oggi la Mensa San Francesco e a quella di Madre Teresa nella parrocchia di San Demetrio sono rimaste aperte per i bisognosi. Oggi come in ogni altra giornata dell’anno, quando si prepara una media di 150 pasti quotidiani.

Ecco dove sarà possibile cenare o pranzare in compagnia

Domani, Santo Natale, non farà eccezione. Le tavole gestite volontari guidati da Mario Conte in via d’Avossa al Carmine saranno imbandite per il pranzo, grazie anche alle donazioni di tanti salernitani. Chi vuole potrà andare anche al centro don Tonino Bello, in piazza San Francesco. Anche lì per le 13 sarà pronto un pasto caldo. Nella giornata del Santo Natale la mensa di San Demetrio, invece, assicurerà la cena, con il contributo di parrocchiani e religiosi per la cucina e l’accoglienza di famiglie e senzatetto. Non si sottrae, ovviamente, la Caritas diocesana: Mai soli! È lo slogan scelto per il pranzo di Natale organizzato presso il Centro Diurno in via Bastioni. Si potrà festeggiare in compagnia, perché è nei giorni di festa che nessuno dovrebbe soffrire la solitudine. L’appuntamento è per le 12.30. Ma quest’anno, grazie ad un coordinamento maggiore tra associazioni e gruppi benefici, anche il 26 sarà possibile pranzare a Sant’Anna al Porto. Qui è la comunità di Sant’Egidio ad occuparsi di tutto nel giorno di Santo Stefano, nei locali messi a disposizione dalla parrocchia.

Related posts