Voi siete qui
Mobilità a Salerno: intesa in Prefettura sul modello Luci d’Artista Cronaca 

Mobilità a Salerno: intesa in Prefettura sul modello Luci d’Artista

L’intesa è sottoscritta dal Prefetto, dal Presidente della Provincia e dai Sindaci di Salerno e Vietri Sul Mare. Nasce dall’esigenza di pianificare interventi coordinati delle Forze di Polizia per presidiare i principali snodi di traffico in ingresso e in uscita dalla città di Salerno e attenuare i disagi nei giorni di festa o in concomitanza con particolari eventi. L’obiettivo è innanzitutto orientare gli automobilisti verso percorsi di viabilità alternativa.

L’accordo-quadro siglato in Prefettura, infatti, prevede l’attivazione di un modulo operativo flessibile e adattabile in base alle esigenze, sul modello già sperimentato per “Luci d’Artista”. La situazione-tipo è quella del traffico intenso e della saturazione dei parcheggi lungo il Porto, Via Ligea, Piazza Amendola, Piazza della Concordia, Ex Cementificio, Stadio Arechi, Via Marina di Vietri – Stadio Marina di Vietri. Si procederà attraverso il monitoraggio dinamico dei “punti sensibili”, ovvero:

da Nord: A3 Uscita Autostradale Vietri sul Mare, Salerno centro; A2 Uscita Autostradale Salerno-Fratte per centro Città /Tangenziale/Valle dell’Irno, Vietri Sul Mare – traffico da Cava de’ Tirreni, da SS 163, direzione via Benedetto Croce per Viadotto Gatto per il Porto;

da Sud: A3 Uscita Salerno Centro direzione centro città o Porto/Viadotto Gatto, A2 Uscita di Fratte provenienza Avellino, Uscite Tangenziale di Salerno da SUD – svincolo di Fratte, Arterie Statali e Provinciali da zona Pastena);

Ma da gestire in base al traffico sarà anche la circolazione pedonale, nella zona del Lungomare e del Corso Vittorio Emanuele per non creare intralcio alle auto, Il sistema, già attuato in via sperimentale per due domeniche consecutive, anche con lo scambio “rapido” delle comunicazioni via whatsapp, sarà operativo nei giorni ritenuti più a rischio ovvero tutte le domeniche fino al 2 giugno, nonché nel lunedì di “Pasquetta” e nelle festività del 25 aprile e 1° maggio.

Related posts