Voi siete qui
Morte naturale indotta per Angelo Epifanio Cronaca 

Morte naturale indotta per Angelo Epifanio

Effettuato l’esame esterno sul corpo del tecnico di radiologia morto a Castiglione di Ravello

Dall’esame esterno del corpo per Angelo Epifanio si tratta di morte naturale indotta. Questo dice il medico legale incaricato di effettuare l’accertamento per risalire alle cause del decesso del tecnico di radiologia.

La tragedia è avvenuta nel pomeriggio di ieri presso il presidio ospedaliero Costa d’Amalfi di Castiglione di Ravello. Appena ha trovato il corpo di Epifanio a terra nel bagno del personale un collega ha subito lanciato l’allarme ma purtroppo non c’era più nulla da fare.

L’uomo, originario di Cava de’ Tirreni, ha perso la vita mentre era in servizio. Fatali per Epifanio le ferite riportate alla testa in seguito ad una caduta causata da un malore. Resta da capire cosa abbia provocato l’arresto cardiocircolatorio accertato dal medico legale.

Gli inquirenti al momento non escludono nessuna ipotesi. Pare che l’uomo stesse attraversando un periodo non facile dal punto di vista psicologico dopo la recente scomparsa di una persona cara. Sul posto all’ospedale Costa d’Amalfi sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Ravello. Le indagini sono affidate ai Carabinieri della Compagnia di Amalfi.

Castiglione di Ravello è un presidio dell’azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Appena avuto notizia di quanto accaduto, l’azienda ha inviato a Castiglione di Ravello un altro tecnico di radiologia per dare continuità al servizio.

Related posts