Voi siete qui
No alla corruzione nel calcio, l’Integrity Tour ha fatto tappa a Salerno Sport 

No alla corruzione nel calcio, l’Integrity Tour ha fatto tappa a Salerno

Formare i giovani calciatori nel contrasto al match fixing, un pericolo che può uccidere il calcio e la passione di milioni di tifosi. Con questi obiettivi Lega B e Associazione Italiana Calciatori hanno organizzato l’Integrity Tour, un progetto che entrerà in tutti gli spogliatoi delle formazioni Primavera e Under 17 delle società iscritte al campionato di Serie BKT per la stagione 2018/2019 e che ieri ha fatto tappa allo Stadio “Arechi”.

Il legale della Lega B Gabriele Nicolella e Pier Paolo Marino, Ufficio Giudice Sportivo Lega B, hanno incontrato i calciatori e lo staff delle formazioni Primavera e Under 17 con l’obiettivo di formare i ragazzi sui temi dell’integrità e della lotta alla corruzione nel calcio, con particolare riferimento alle scommesse sportive.

Come accaduto pure nei precedenti incontri, il primo intervento ha riguardato profili normativi e regolamentari in tema di violazione del divieto di scommesse, di illecito sportivo e conseguentemente dell’omessa denuncia; il secondo è stato incentrato sulle conseguenze e sulle fattispecie concrete derivanti dai comportamenti dei tesserati.

Related posts