Voi siete qui
Ossigeno per le casse della Salernitana, arrivano i primi contributi dalla Lega B Sport 

Ossigeno per le casse della Salernitana, arrivano i primi contributi dalla Lega B

Le casse della Salernitana stanno per prendere una bella boccata d’ossigeno. Dopo i 400 mila euro incassati tramite gli abbonamenti sottoscritti dai supporters granata, il club di Lotito e Mezzaroma nei prossimi giorni riceverà la prima tranche dei contributi di Lega che – come riporta l’edizione odierna de Il Mattino – arriva alle società in prossimità della scadenza dei pagamenti degli stipendi di luglio e agosto.

Ossigeno puro per la Salernitana e per tutte le partecipanti al campionato di Serie B: la voce di ricavo più consistente è infatti rappresentata dalle erogazioni che la Lega, ogni due mesi, garantisce alle venti associate. La mutualità, che le società di Serie A sono tenute a riconoscere alle consorelle della Serie B, è il piatto forte con 60 milioni da distribuire. La Federcalcio gestisce la quota e alla Serie B tocca il 6% della maxi torta. Si tratta di una sovvenzione che deve essere poi reinvestita per il settore giovanile e per le infrastrutture.

C’è anche il contributo di solidarietà: i club promossi in Serie A, per tre anni, erogano 1,5 milioni di euro (a testa, a stagione) che finiscono nelle casse di chi resta nella seconda serie nazionale. La Salernitana intasca in questo caso poco più di 900mila euro.

I diritti degli sponsor, invece, si attestano sui 3 milioni di euro, ovviamente da dividere tra le varie società.

Ha molto valore l’impiego di giovani: il contributo per la singola società cresce in misura direttamente proporzionale al loro utilizzo in campo e alla presenza in organico.

Senza dimenticare i diritti TV, che porteranno nelle casse del club circa 6 milioni di euro.

Related posts