Voi siete qui
Ottiene il reddito di cittadinanza dichiarando il falso. Truffatore scoperto a San Valentino Torio Cronaca 

Ottiene il reddito di cittadinanza dichiarando il falso. Truffatore scoperto a San Valentino Torio

Il truffatore è stato scoperto e denunciato a San Valentino Torio. E’ uno dei primi casi in Italia. Pur di intascare il reddito di cittadinanza che non gli spettava, un uomo di 67 anni ha pensato bene di dichiarare il falso all’ufficio anagrafe del suo Comune.

E’ accaduto a San Valentino Torio, dove dopo una rapidissima indagine, i Carabinieri coordinati dalla Procura di Nocera Inferiore hanno incastrato l’anziano accertando gli elementi della truffa. In pratica l’uomo aveva dichiarato all’anagrafe di non risiedere con alcuni componenti del suo nucleo familiare- i cui membri sono percettori di redditi- di fatto conviventi nella stessa abitazione.

Con questo stratagemma, ha evitato che il suo reddito si cumulasse con quello dei parenti, ottenendo una certificazione Isee alterata e fasulla, ma idonea ad ottenere i benefici del reddito di cittadinanza. Ai Carabinieri ed al pm Davide Palmieri è bastato poco per capire quanto era successo, per deferire in stato di libertà l’anziano per truffa aggravata ai danni dello Stato e falso ideologico. Ovviamente, la card elettronica che gli era stata data con il carico di soldi del reddito di cittadinanza è stata sequestrata.

Si tratta di uno dei primi casi in Italia di truffa accertata sul beneficio economico recentemente varato dal Governo. La Procura di Nocera ed i Carabinieri hanno agito nell’ambito di un ampio spettro di controlli mirati sui percettori del reddito di cittadinanza.

Related posts