Voi siete qui
P2P Smilers, blitz al tie break nello scontro diretto a Marsala Sport 

P2P Smilers, blitz al tie break nello scontro diretto a Marsala

La P2P Smilers batte Marsala 2-3 in trasferta e aggancia le siciliane a quota 10 punti in classifica. Dopo essersi aggiudicata lo scontro diretto con Roma nel giorno di Santo Stefano, la squadra di coach Barbieri prosegue la marcia di avvicinamento alla permanenza in Serie A2 anche sull’isola. Una marcia che ha avuto un’accelerazione nel terzo set (vinto ai vantaggi 24-26), un intoppo nel quarto (28-26 per Marsala) e poi è ripresa nel quinto set, vinto 11-15 da capitan Travaglini e compagne. L’intoppo è costato un punto in classifica, le due squadre sono ora appaiate ma la P2P Smilers avrebbe largamente meritato il sorpasso in graduatoria. La vittoria di Marsala, però, certifica la netta ripresa della squadra bianco rosso blu, che ha conquistato 5 punti nelle ultime due partite. Le irnine si preparano (il prossimo 5 gennaio) ad un’altra gara intensa, contro Macerata, che le ragazze di mister Barbieri avranno la possibilità di affrontare tra le mura amiche del palazzetto dello sport di Pontecagnano Faiano. Impossibile fare calcoli anche in questo caso: i punti persi nella prima parte di stagione vanno recuperati altrove e contro chiunque, perchè questo è il destino di chi insegue. Il 2019, anno che la P2P archivia ricordando la salvezza in A2 nella passata stagione sportiva, il titolo regionale under 18 e la Coppa Italia di Sand Volley, si chiude, dunque, con un colpaccio in trasferta, tanto atteso.  La P2P Smilers espugna il Pala Bellina ed esulta per la seconda vittoria consecutiva in campionato (cosa che non era mai successa) e per la prima affermazione stagionale ottenuta in trasferta.

Tornando alla partita di Marsala, il bicchiere è pieno per tre quarti: resta un pizzico di rammarico per il quarto parziale compromesso per una serie di cause: molte battute sbagliate, la palla contesa, dopo l’infortunio della siciliana Scirè, che ha portato la P2P dal possibile 14-17 al 16 pari. Gli ultimi contrattacchi (quelli con la P2P avanti di 1, ai vantaggi) del quarto parziale sono stati giocati senza la straniera Esdelle (33 punti per lei) che nel frattempo coach Barbieri aveva richiamato in panchina con il duplice obiettivo di migliorare la battuta e la difesa. Da segnalare le prove di Bartesaghi, Travaglini e Panucci ma anche i 19 errori in battuta (davvero troppi), che le irnine avrebbero potuto pagare a caro prezzo.

Related posts