Voi siete qui
Pallamano, la Pdo Salerno domani alla Palumbo potrebbe già mettere le mani sullo scudetto Sport 

Pallamano, la Pdo Salerno domani alla Palumbo potrebbe già mettere le mani sullo scudetto

E’ tutto pronto per il secondo atto della finale scudetto del campionato di Serie A1 di pallamano femminile, che mette in palio il cinquantesimo titolo tricolore. Alla Palestra Caporale Maggiore Palumbo la Pdo Salerno proverà a chiudere i conti con la Mechanic System Oderzo. Le ragazze di coach Rajic, dopo la sofferta vittoria ottenuta domenica scorsa al Palaopitergium (24-25), avrà a disposizione due risultati su tre: in caso di vittoria o pareggio infatti la formazione campana si cucirebbe nuovamente lo Scudetto sul petto. Occhio comunque all’Oderzo: la formazione allenata da coach Cavallaro avrà infatti un solo risultato a disposizione. Duran e compagne sono chiamate a vincere per allungare la serie di finale sino alla decisiva gara 3, che si disputerebbe martedì 21 maggio, sempre alla palestra Caporale Maggiore Palumbo di Salerno.

«Oderzo metterà in campo ancora una volta tanta grinta – ha detto Valentina Landri –, venderà cara la pelle e cercherà di allungare la sfida sino alla “bella”. Per quanto ci riguarda abbiamo lavorando sodo dal punto di vista tattico, per sistemare alcune cose che non hanno funzionato in occasione della gara uno. Sarà una grande emozione – conclude Valentina Landri – giocare tra le mura amiche e con il supporto dei nostri impareggiabili tifosi. I nostri sostenitori rappresentano un’arma in più, sono davvero l’ottavo uomo in campo».

La Palestra Caporale Maggiore Palumbo, dunque, farà da scenario impareggibile all’assegnazione del 50° Scudetto della Serie A1 Femminile. Per la sfida tra Pdo Salerno e Oderzo è atteso il pubblico delle grandi occasioni e di sicuro i tifosi di casa si faranno notare anche in questa circostanza.

«Domani sarà la finale che aspettiamo da tutta la stagione – ha affermato Ilaria Dalla Costa –, la gara decisiva, la partita che a tutti i costi vogliamo portare a casa. La settimana scorsa, come c’era da aspettarsi visto che si tratta di una finale Scudetto, è stata una gara combattuta sino all’ultimo secondo, ovviamente non abbiamo dimostrato il gioco al quale siamo abituate e di questo siamo consapevoli, abbiamo trovato però un avversario molto agguerrito. In questa settimana abbiamo studiato i nostri errori, cercheremo di non commetterne e di disputare una gara molto più serena rispetto a quella disputata la settimana scorsa. Per noi sarebbe importantissimo chiudere il discorso Scudetto in gara due perché giochiamo in casa e perché è l’obiettivo di tutta la stagione. Il nostro ottavo uomo in campo sarà il nostro pubblico, quindi vi aspettiamo numerosi già alle ore 17 per sostenerci».

Related posts