Voi siete qui
PB63 Lady, buone indicazioni dal test con Ariano Irpino Sport 

PB63 Lady, buone indicazioni dal test con Ariano Irpino

L’esordio in campionato, fissato per domenica 6 ottobre con l’Opening Day di Chianciano contro la Fila San Martino di Lupari, si avvicina e la PB63 Lady intensifica la preparazione. Davanti al pubblico amico del PalaZauli le biancobluarancio hanno battuto nettamente in amichevole Ariano Irpino, squadra di Serie A2. 80-44 il punteggio finale di un match a senso unico sin dal primo quarto, con Marzia Tagliamento (autrice alla fine di 30 punti) brava ad indirizzare da subito l’incontro sul binario giusto in favore delle padrone di casa: l’ala brindisina, infatti, chiude la partita con percentuali mostruose (quasi l’80% sia da tre, 7/9, che dal campo, 11/14).

Nel primo quarto, Battipaglia si affida alle senior, parte fortissimo e, trascinata da Tagliamento (per lei 13 punti nella prima frazione), dopo 5 minuti è già sul +12 per poi chiudere i primi 10 minuti su un più che rassicurante +20 (26-6).

Nel secondo periodo, coach Sandro Orlando decide di dare minuti e spazio alle più giovani le quali, però, fanno fatica al cospetto di atlete più navigate: le irpine recuperano più della metà dello svantaggio accumulato nei primi 10 minuti di gioco.

All’intervallo lungo, Battipaglia è comunque ancora avanti di 9 punti (34-25).

Nel terzo quarto per la PB63 Lady cresce l’apporto di Houser e Gomez, che mettono in chiara difficoltà le viaggianti, riportando il vantaggio delle salernitane in doppia cifra (49-34).

Nell’ultimo quarto torna ad accendersi una straordinaria Marzia Tagliamento che, oltre a mettere triple a ripetizione, trascina la squadra di casa nella quale, oltre alle atlete già citate, vanno segnalate le prestazioni di spessore di una generosa Nori e di Galbiati che mette in campo personalità e giocate di qualità.

Al suono della sirena conclusiva, la distanza tra le due squadre è di ben 36 punti. Allo Zauli, finisce 80-44 e coach Sandro Orlando, in attesa di recuperare l’infortunata Jarosz, sicuramente ha tratto indicazioni interessanti in ottica futura.

Related posts