Voi siete qui
PB63 Lady, una vittoria per sperare. Tagliamento lascia e va a Ragusa Sport 

PB63 Lady, una vittoria per sperare. Tagliamento lascia e va a Ragusa

Dentro o fuori. Non ci sono alternative per la PB63 Lady Battipaglia. Dopo la sconfitta di Palermo (80-57 il punteggio finale in favore delle siciliane nonostante i 13 punti della solita Houser, sesta nella classifica delle migliori marcatrici di A1 femminile) la compagine salernitana non ha alternative alla vittoria.

Nel match casalingo contro Torino le biancoarancio con l’aiuto del pubblico amico dovranno necessariamente andare a caccia di un successo per rimanere aggrappate con le unghie alle residue chance di salvezza. In caso, contrario, lo spettro della retrocessione si materializzerebbe.

La società del presidente Rossini con l’ingaggio della Ciabattoni ha dimostrato di aver voglia di provare fino in fondo a salvare il salvabile. L’improvviso addio di capitan Marzia Tagliamento, che in settimana si è accasata a Ragusa, però, non è stato un bel segnale e alla sua partenza potrebbero seguirne anche altre. Lo stop in casa di Palermo, insomma, sembra aver lasciato strascichi.

Nonostante tutto, coach Sandro Orlando con grande professionalità ha portato avanti il lavoro ed in settimana ha preparato come sempre la gara con Torino. Chiaramente, con le spalle al muro, Battipaglia non potrà che tentare di aggredire le avversarie sin dai primi minuti, per cercare di conquistare (al decimo tentativo) la prima vittoria di una stagione fin qui assolutamente deludente.

Related posts