Voi siete qui
Pensioni: il Governo rinvia ancora. Cisl pensionati in contestazione Cronaca Curiosità 

Pensioni: il Governo rinvia ancora. Cisl pensionati in contestazione

Riparte il dibattito sulla riforma delle pensioni ma per la Cisl i ritardi sono ancora troppi, anche per agganciare provvedimenti utili a creare lavoro per i giovani.

Dopo oltre «due anni di lotte, finalmente si parla della riforma Fornero e della capacità di superare quella riforma». Lo scrive Augusto Muro, segretario regionale della Federazione pensionati della Cisl. Ciò che il sindacato contesta, però, è la lettura che viene data del primo incontro con il Governo: secondo la Cisl non si è di fronte ad un’accelerata, quanto piuttosto all’ennesimo rinvio.

«Si ha il coraggio da parte di alcuni di dire che il Governo sta accelerando- sostiene la Cisl- ma dopo un ritardo di tre anni si prospetta per settembre la possibilità di una riforma delle pensioni più organica». Un’accelerazione «della lumaca o della tartaruga», dice il segretario Muro, poiché il Governo sembra prendersela comoda: anche «alla luce del risultato elettorale dell’Emilia Romagna si sente probabilmente più al sicuro».

«Il Sindacato ha pazienza e capacità di concertare ma per decidere, non per una logica del rinvio che nell’incontro del 27 è diventato metodo di rapporto con le parti sociali- tuona la Cisl. Sono i pensionati e i lavoratori che non possono più aspettare perché sono con l’acqua alla gola e vogliono capire bene quando si innesca un’azione forte per lo sviluppo, per dare lavoro ai giovani, perché senza lavoro non ci sono neanche le pensioni; per eliminare i 148 tavoli di vertenza presenti al ministero del lavoro; per sbloccare le grandi opere; per mettere in sicurezza il territorio; per salvaguardare l’ambiente; per evitare che il problema dell’Iva si riproponga nel settembre prossimo nuovamente come una tagliola sul bilancio dello Stato. Non è più il momento di temporeggiare bisogna dare una sterzata forte per dare lavoro ai giovani, per sostenere le giuste richieste degli anziani», conclude la Cisl pensionati.

 

Related posts