Voi siete qui
Pochi punti e pochi gol. Salernitana: così non vai lontano Sport 

Pochi punti e pochi gol. Salernitana: così non vai lontano

Un punto in meno rispetto all’andata, un solo gol nelle ultime tre partite, in cui è arrivato soltanto un punto. La svolta Gregucci non c’è stata, almeno fino ad ora. Il tecnico pugliese, dal suo arrivo sulla panchina granata ha conquistato soltanto otto punti in sette gare, con due vittorie, due pareggi e tre sconfitte, tutte in casa. La media punti fin qui è di 1.14 a partita. Colantuono nelle quindici gare alla guida della Salernitana aveva conquistato venti punti in quindici partite con una media di 1.33. Ora ci sono due trasferte consecutive, Ascoli e Verona contro cui all’andata la Salernitana di Colantuono ottenne 4 punti: pareggio con i marchigiani e vittoria griffata Jallow con gli scaligeri. Ma il campanello d’allarme più preoccupante riguarda il reparto avanzato. La Salernitana non segna da 199 minuti. Ultimo gol granata quello di Andrè Anderson contro il Lecce all’Arechi inutile ai fini del risultato il 26 gennaio scorso. Zero gol a Padova e con il Benevento. Un digiuno alimentato dalla scarsa pericolosità offensiva della squadra granata e dal rendimento degli attaccanti. Un gol Jallow, zero reti per Djuric, Vuletich e Orlando mentre Bocalon, il miglior realizzatore con 5 centri è stato ceduto al Venezia. Ad oggi il miglior realizzatore della Salernitana è Casasola un esterno che ha realizzato finora 4 gol. Ora ci si affida a Calaiò per invertire la rotta

Related posts