Voi siete qui
Prestiti e giocatori a scadenza di contratto, i club potrebbero chiedere una deroga Sport 

Prestiti e giocatori a scadenza di contratto, i club potrebbero chiedere una deroga

Figc e Lega hanno “congelato” la situazione relativa alla ripresa delle attività. Gli allenamenti restano sospesi anche se ci sono alcuni club che iniziano a fare pressioni per riportare i tesserati in campo, rispettando tutte le prescrizioni necessarie. Mentre la questione relativa alla ripartenza dei campionati professionistici continua a rimanere in dubbio. Prima la salute, poi il resto.
Nonappena si attenuerà l’emergenza e gli effetti delle misure stringenti varate dal governo nazionale si concretizzeranno, il discorso potrà tornare di stretta attualità. Il rinvio degli Europei regala un po’ di respiro ai vertici del Palazzo. Il numero uno della Figc Gravina a breve convocherà i presidenti delle varie leghe per fare il punto della situazione e per analizzare alcune problematiche emerse in questi giorni. Una, ad esempio, riguarda il termine dei campionati.
Se si dovesse arrivare a luglio con le gare ufficiali, ad esempio, i club avrebbero un problema non di poco conto, quello dei giocatori in prestito e di quelli i cui contratti arrivano a scadenza al 30 giugno. In casa Salernitana sono addirittura 15 (su 29), più della metà dei componenti della rosa granata: si tratta di Aya, Capezzi, Cicerelli, Dziczek, Gondo, Jaroszynski, Karo, Kiyine, Lombardi e Maistro (tutti e dieci giunti in prestito), Curcio, Heurtaux, Lopez, Mantovani e Rosina (comunque fuori lista) che sono a scadenza.
La soluzione potrebbe arrivare da una deroga che i vari club dovrebbero avere la possibilità di richiedere, come preannunciato dallo stesso Gravina. In caso contrario, garantire la regolarità della competizione sarebbe estremamente complicato.

Related posts