Voi siete qui
Regole da rispettare per la salute di tutti: restate a casa! Cronaca 

Regole da rispettare per la salute di tutti: restate a casa!

Restate a casa” non è un consiglio ma un imperativo da rispettare. Per la salute di ognuno di noi altrimenti è impossibile contenere la diffusione del coronavirus. Ai più può sembrare questo un concetto ormai noto ma purtroppo c’è ancora chi se ne infischia delle regole mettendo a rischio la salute di tutti. Perché uscire di casa, senza un valido motivo, ed entrare in contatto con altre persone può alimentare il contagio. Vale per chi pensa che fare una passeggiata non faccia male a nessuno così come per chi svolge attività lavorative senza le dovute precauzioni.

È bene ricordare che, in base all’ordinanza della Regione Campania, c’è l’obbligo di restare a casa. Sono consentiti solo brevi spostamenti per esigenze lavorative, per motivi di salute o per situazioni di necessità. È possibile uscire per esigenze primarie degli animali d’affezione ma per il tempo strettamente necessario e comunque nei pressi della propria abitazione. Chi non rispetta queste regole viene messo in isolamento obbligatorio in casa per 14 giorni e viene punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro.

La Regione Campania chiarisce anche alcuni aspetti sull’isolamento di Sala Consilina, Caggiano, Atena Lucana e Polla. Le entrate e le uscite da questi quattro comuni sono consentite per il solo transito necessario allo svolgimento delle attività riferite a servizi pubblici essenziali, come quelle sanitarie o di vendita di generi alimentari o di prima necessità. Rispettare le regole quindi per rispettare sé stessi e le persone a cui vogliamo bene. Tra gli ultimi casi positivi ci sono anche quelli che hanno contratto il coronavirus da familiari che dieci giorni fa sono scesi dal nord. In fuga dalle zone più a rischio senza mettere in conto un altro rischio, altrettanto grave. Quello di diffondere il virus in Campania e nelle regioni del sud.

Related posts