Voi siete qui
Riaperto l’ospedale di Agropoli, presidio sanitario in zona disagiata Cronaca 

Riaperto l’ospedale di Agropoli, presidio sanitario in zona disagiata

«Dopo quattro anni l’ospedale civile di Agropoli ha riaperto i battenti». Ad annunciarlo il sindaco della cittadina cilentana, Franco Alfieri, che stamattina ha visitato la struttura, in compagnia del vicesindaco Adamo Coppola e del direttore sanitario, Francesco Lombardo. «E’ stata riattivata la struttura – aggiunge Alfieri – in conformità a quanto previsto dal nuovo piano ospedaliero e dall’atto aziendale dell’Asl Salerno» come «presidio ospedaliero in zona particolarmente disagiata, con 20 posti letto di medicina generale con un proprio organico di medici e infermieri, una chirurgia elettiva ridotta che effettua interventi in day surgery o eventualmente in week surgery, con la possibilità di appoggio nei letti di medicina, laboratorio di analisi e radiologia.». L’apertura del nuovo pronto soccorso verrà garantito per tutto l’anno, per un costo complessivo pari a circa 3,5 milioni di euro.

Related posts