Voi siete qui
Rifiuti Battipaglia, in Provincia viene ratificato l’atto di indirizzo Cronaca 

Rifiuti Battipaglia, in Provincia viene ratificato l’atto di indirizzo

Ratificato a Palazzo Sant’Agostino quanto già stabilito nei giorni scorsi. Stamane è stato firmato dalle parti interessate l’atto di indirizzo che fa registrare un’unità di intenti per evitare ulteriori insediamenti del ciclo dei rifiuti nel comune di Battipaglia. Dopo le proteste di cittadini e comitati civici, che avevano portato al blocco dell’ingresso dei camion al tritovagliatore di Battipaglia, si prova ad intraprendere una strada nuova.

All’incontro di questa mattina erano presenti la sindaca di Battipaglia, Cecilia Francese, il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, il presidente dell’Ente d’Ambito, Giovanni Coscia, e il presidente dell’Asi di Salerno, Antonio Visconti. Tutti hanno sottoscritto l’atto di indirizzo e chiesto alla Regione Campania di convocare una conferenza di servizi con tutti gli attori entro il 30 settembre.

Si registra la piena disponibilità della Regione Campania ad accelerare i tempi perché c’è bisogno di atti amministrativi da adottare. Sulla base poi dell’istruttoria della conferenza dei servizi della Regione, la Provincia di Salerno delibererà il provvedimento, sentito anche il parere dell’Ente d’Ambito.

Intanto stamane, mentre veniva ratificato in Provincia l’atto di indirizzo, a Battipaglia andava in scena la protesta degli studenti del liceo “Medi”. Partita davanti all’edificio scolastico, l’iniziativa è proseguita con un corteo lungo le strade cittadine. I ragazzi, muniti di buste, guanti, scopa e palette, sono andati in giro a raccogliere la spazzatura per consegnarla poi al Comune di Battipaglia. Gli studenti hanno fatto sentire forte la propria voce “noi vogliamo aria pulita“.

Related posts