Voi siete qui
Rinviate le Olimpiadi, atleti salernitani in attesa delle nuove disposizioni Sport 

Rinviate le Olimpiadi, atleti salernitani in attesa delle nuove disposizioni

Solo le guerre le avevano fermate fino ad ora e quello contro il Covid – 19 è un conflitto a tutti gli effetti: le Olimpiadi di Tokyo sono state rinviate. La decisione è stata finalmente presa e la notizia è ufficiale. Il Cio, che la settimana scorsa ha preso atto della situazione, fermando le qualificazioni in corso in alcune discipline, ha preso la fatidica decisione. “Le Olimpiadi di Tokyo saranno riprogrammate ad una data successiva al 2020, ma non oltre il 2021”: così recita il comunicato ufficiale. La pandemia di coronavirus ha messo alle corde anche il governo del Giappone: dopo una conference call tra il primo ministro Shinzo Abe e il presidente del Comitato olimpico internazionale Thomas Bach, a cui hanno partecipato il governatore di Tokyo Yuriko Koike, il presidente del comitato organizzatore Yoshiro Mori, il ministro giapponese dei Giochi Olimpici Seiko Hashimoto, è arrivato l’annuncio del governo giapponese, seguito dalla benedizione del Cio. L’edizione si chiamerà comunque Tokyo 2020, per non perdere l’investimento sul merchandising e il marchio. La soluzione del rinvio al 2021, e non oltre, permetterà di mantenere il programma previsto senza modifiche. Il prossimo 24 luglio, dunque, la fiamma olimpica non si accenderà. Ora, si resta in attesa delle nuove date relative alle qualificazioni per le discipline che ancora non avevano completato il percorso. Rimangono in attesa anche gli atleti salernitani nell’orbita olimpica. Per la scherma, Rossella Gregorio già qualificata, è a Roma e sta rispettando sta allenando in casa. Il karateka di Sarno Angelo Crescenzo, anche lui con il pass già in tasca, sta proseguendo la preparazione da solo in una palestra di San Valentino Torio. Gli arcieri Claudia e Massimiliano Mandia si stanno esercitando al parco eco – archeologico di Pontecagnano – Faiano. L’atleta paralimpico Emanuele Di Marino ha, invece, necessità di utilizzare la pista d’atletica ed al momento è costretto a rinviare gli allenamenti. Infine, il pugile di Mercato San Severino Abbes Mouhiidine è in attesa di conoscere il nuovo calendario di qualificazioni.

Related posts