Voi siete qui
Ripascimento litorale a sud di Salerno, bando rinviato di una settimana Cronaca 

Ripascimento litorale a sud di Salerno, bando rinviato di una settimana

Il progetto da 70 milioni di euro interessa la costa da Pontecagnano a Paestum

Rinviato l’affidamento della gara per il ripascimento del litorale a sud di Salerno. All’origine del rinvio nessun motivo ostativo al progetto, pure contestato da alcune associazioni e forze politiche. Il responsabile del procedimento, Domenico Ranesi, ha subito un lutto in famiglia proprio nel giorno in cui si sarebbero dovute aprire le buste. Procedura quindi rinviata alla settimana prossima.

La gara riguarda il primo lotto dei lavori, quello che va dalla foce del fiume Picentino a Magazzeno di Pontecagnano Faiano. Gli altri comuni coinvolti nell’opera di ripascimento sono Battipaglia, Eboli e Capaccio Paestum per un totale di 33 chilometri di costa.

Si tratta di un intervento importante, studiato per contrastare l’erosione marina che negli ultimi 30 anni ha mangiato una parte consistente di spiaggia. Così facendo si riqualifica anche un’ampia parte del litorale a sud di Salerno.

Il costo del progetto è di 70 milioni di euro, finanziati da fondi europei. All’interno del bando è prevista la possibilità, da parte dell’impresa vincitrice, di verificare se le ipotesi scientifiche sono ancora corrette. Sono passati cinque anni dall’inizio di questo progetto e le condizioni delle coste potrebbero essere mutate.

Dopo tre, quattro mesi le soluzioni progettuali dell’impresa verranno riportate alla Regione Campania che è il committente dei lavori. Di conseguenza la Regione valuterà se sono conformi alle prescrizioni della Valutazione di impatto ambientale. È questa una procedura inusuale ma necessaria per cautela vista la complessità dell’opera e i tanti aspetti da tenere in conto.

Related posts