Voi siete qui
Salernitana, oltre al danno arriva la beffa Sport 

Salernitana, oltre al danno arriva la beffa

L’amaro finale della partita di Cremona è accompagnato da una coda al veleno: dopo la decisione del giudice sportivo nei confronti di Schiavi e di Colantuono è inevitabile pensare che per la Salernitana oltre al danno sia arrivata anche la beffa. Quattro giornate di squalifica per il capitano, una per il tecnico, più le sanzioni pecuniarie: la sfida dello Zini porta in dote altre conseguenze. Ovviamente il club granata presenterà il ricorso per ridurre il numero di giornate di squalifica al difensore salernitano, ma è evidente come resti ancora l’amaro in bocca per una partita che già aveva agitato parecchio gli animi per quelle discutibili decisioni arbitrali sugli episodi finali, dopo una gestione della gara non proprio impeccabile. Al di là di tutto, la squadra deve guardare avanti e voltare pagina. Per il momento, c’è da mettere a fuoco il prossimo obiettivo in campionato, il Perugia. La sfida da affrontare all’Arechi è ancora lontana, ma Colantuono avrà dalla sua il tempo per poter operare variazioni in formazione e allo spartito tattico. Chiaramente, le prime modifiche dovranno essere apportate al pacchetto difensivo, dove Migliorini è il candidato principale alla sostituzione di Schiavi. Per il resto, ci sarà da ragionare sugli altri cambiamenti che il tecnico potrebbe operare già a partire dalla prossima gara, sfruttando il recupero di alcuni elementi, come Di Gennaro che, a quanto pare, ha ripreso a lavorare con il gruppo e potrebbe tornare presto a disposizione. La missione di Colantuono diventa ora quella di inserire un giocatore di qualità, come l’ex del Cagliari appunto, in grado di poter fornire qualche garanzia in più in fase offensiva, senza alterare gli equilibri trovati soprattutto nelle ultime apparizioni. Contro Verona e Cremonese, la Salernitana è riuscita a tenere inviolata la propria porta, merito anche della diga alzata in mezzo al campo. Ora, però, c’è da fare qualche altro passo in avanti e cercare di migliorare anche in fase offensiva. Al tecnico spetterà l’arduo compito di trovare l’adeguata collocazione a Di Gennaro affinché possa concedere un valido apporto alla manovra d’attacco.
foto ussalernitana1919.it

Related posts